Niall Horan – Flicker: la recensione di GingerGeneration.it!

di Alberto Muraro
flicker niall horan

Niall Horan è il terzo membro degli One Direction a pubblicare un album solista: lo scorso 20 ottobre l’interprete britannico ha infatti rilasciato Flicker, un progetto con il quale ha voluto dimostrare ai suoi milioni di (giovani) fan in tutto il mondo quanto sia estremamente valido come interprete e songrwriter.

Sarebbe naif negare che gli One Direction, intesi come progetto, non abbiano rappresentato un grosso limite artistico per i loro 5 membri. Non è infatti un caso che ognuno dei membri della boy band abbia deciso di intraprendere una strada completamente diversa da quella tracciata da Simon Cowell, ma d’altra parte non ce ne stupiamo. Niall Horan, dal canto suo, ha ulteriormente confermato (dopo gli esperimenti di Zayn e Harry Styles) questa impellente necessità di cambiamento.

Flicker, suo disco di esordio, è un piccolo gioiello contenente 13 canzoni che non faranno gridare al capolavoro ma che scorrono comunque lisce come l’olio. Fra i suoi (ex?) colleghi, Niall è senza ombra di dubbio quello che ha da sempre avuto la più spiccata predisposizione al folk e questo album ne è la conferma.

Le 13 canzoni che compongono il disco sono in buona sostanza tutte costruite con le stesse premesse: chitarra, (bella) voce, dolci parole d’amore. Tutto qui. L’unico brano che si permette di osare un pochino di più è Slow Hands, che parla (seppur in modo delicato) di petting. Eccezion fatta per This Town, brano magnifico e senza ombra di dubbio il migliore del disco, Flicker è in buona sostanza un buonissimo album pop che “chiunque” avrebbe potuto scrivere.

Ferma restando la validità di gran parte dei suoi pezzi (in particolar modo On the loose e la stessa title track) Niall Horan dovrebbe riuscire a trovare una sua personalità artistica definita, come per esempio è riuscito a fare il collega e amico Shawn Mendes. Le basi di partenza sono ottime, basterebbe soltanto che Niall sviluppasse un briciolo di originalità in più.

 Che ne pensate di Flicker, il primo disco solista di Niall Horan?

flicker niall horan

Tracklist

On the Loose
This Town
“Seeing Blind” (with Maren Morris)
Slow Hands
Too Much to Ask
“Paper Houses”
“Since We’re Alone”
Flicker
“Fire Away”
“You and Me”

Deluxe edition

“On My Own”
“Mirrors”
“The Tide”

Articoli Correlati