Niall Horan su Twitter ha difeso Liam Payne dal bullismo online?

di Alberto Muraro
flicker niall horan

Di norma, Niall Horan degli One Direction non sarebbe il tipo che si espone sui social. Eppure, nelle scorse ore, l’artista irlandese ha messo mano al suo account Twitter per lanciare un importante messaggio ai suoi fan. A quanto pare, infatti, Niall Horan ha assistito ad un’ondata di odio online alla quale si è sentito in dovere di controbattere.

Ecco i tweet di Niall Horan e la relativa traduzione!

Niall Horan Liam Payne

Ultimamente, vedo tantissima violenza nei confronti degli artisti online. Perché le persone non possono concentrarsi sui loro artisti preferiti? Magari, se non avete niente di carino da dire agli artisti che non vi piacciono, perché non ve ne state zitti?

 

Non mi sto riferendo a nessun artista in particolare. Sto parlando di questa cultura qui, del fatto che si vuole attaccare gli artisti solo perché si ha la possibilità di farlo. Se fosse in giro per la strada e in pubblico non insultereste qualcuno solo perché non vi piace!

Le parole di Niall Horan arrivano, per così dire, in un preciso momento storico. Anche se l’artista non ha giustamente fatto nomi, è impossibile non pensare che i suoi post fossero anche una difesa nei confronti del collega Liam Payne.

Come vi abbiamo raccontato qui su Ginger Generation, Liam è stato proprio nelle scorse ore oggetto di un grosso polverone su Twitter. Nel suo primo disco LP1, infatti, è inserita una canzone, intitolata Both Ways, che ha fatto molto arrabbiare la comunità LGBT.  La polemica scaturita ha fatto nascere un hashtag virale, #LiamPayneisOverParty, schizzato in men che non si dica nei TT mondiali.

Sempre su Twitter, alla luce della polemica, si è poi scatenato un ulteriore confronto fra la directioner e le fan del K-Pop. E, come spesso accade in questi casi, sono persino volate parole grosse fra una fazione e l’altra.

Qualunque fossero le intenzioni di Niall Horan vale la pena ricordarvi che le parole hanno un peso e che qualsiasi cosa che scriviamo sui social è di pubblico dominio e può essere letta anche dai diretti interessati. Gli insulti e il cyber bullismo sono una piaga che dobbiamo cominciare seriamente ad affrontare, partendo dai piccoli gesti. Evitare di scatenare flame inutili può essere un ottimo punto di partenza.

Articoli Correlati