Una mamma al Coachella? Chiara Ferragni e Kylie Jenner a confronto

di Claudia Lisa Moeller

Kylie Jenner è di nuovo al centro dell’attenzione. La sua partecipazione al Coachella 2018 e in particolare un suo post messo su Instagram hanno aizzato le critiche.

I’m not a regular mom I’m a cool mom

Un post condiviso da Kylie (@kyliejenner) in data:


Citando una famosa frase del film Mean Girls, Kylie Jenner posta una foto del suo look che ha esibito a Coachella.

Kylie al Coachella è un’ospite ormai fissa da anni del festival musicale nel deserto. Con lei c’è anche Travis Scott, compagno attuale e papà della piccola Stormi.

 

?

Un post condiviso da Kylie (@kyliejenner) in data:

La neo mamma ha postato il suo nuovo look capelli rosa fluo. Stormi, evidentemente, non è con lei al festival. Da qui le critiche sia per la frase della foto sia perché mamma Kylie ha lasciato la bambina a casa.

La critica più ricorrente è sul fatto che Kylie Jenner sia una mamma privilegiata, perché può permettersi di pagare tutte le baby sitter che vuole. La “cool mom”, la mamma ganza, molla la figlia di pochi mesi a casa per andarsi a divertire. Per molti Kylie avrebbe dovuto restare a casa con Stormi e smettere di fare la ragazzina. Forse lo sarà ancora anagraficamente, ma la maternità dovrebbe aver cambiato le sue priorità.

Altre ospiti fisse del festival musicale non sono andate. Prendete l’italianissima coppia Ferragnez (come è la crasi di Fedez e Chiara Ferragni?): lei posta uno scatto in cui annuncia che resterà a casa con il pargolo, mentre Fedez ha da poco postato foto di lui DA SOLO a Las Vegas. Della serie se sei donna resti a casa con la prole (e le tate), ma se sei maschio puoi andare anche nella città del peccato a far baldoria con moglie/compagna e figlio a casa. Chi ti giudica?

Tu vuó fa l’americano ma sei nato in Italy ❤️??

Un post condiviso da Fedez (@fedez) in data:

Difficile dire chi abbia “ragione”. Anche perché c’è poco da giudicare. C’è chi preferisce goderseli fin quando sono piccoli e teneri, c’è chi rivendica il proprio spazio personale. Non è che diventare genitori significa annullare la propria identità e passioni. Anche perché sia Chiara Ferragni sia Kylie Jenner lavorano con i social e ogni loro post o apparizione pubblica ad un evento mondano è lavoro. Quello che rimane avvilente è che si giudicano e si condannano (o elogiano) le donne che seguono i figli e mai gli uomini.

Ma d’altronde cosa bisogna aspettarsi dal nostro paese, dove da poco è diventata legge che gli uomini debbano stare per forza a casa 4 giorni per congedo di paternità.

E tu cosa ne pensi della decisione di Kylie Jenner di andare al Festival di Coachella?

Articoli Correlati