Il profumo: come si fa a scegliere quello più adatto?

di Francesca Parravicini

Coco Chanel diceva che una donna senza profumo non ha futuro. “Indossare” una fragranza è sinonimo di personalità e dà un tocco in più al proprio look. Il mondo dei profumi è sconfinato e comprende termini specifici che è meglio conoscere. Ecco una breve guida per scegliere quello più adatto.

La piramide olfattiva

Quando osserviamo una boccetta di profumo vediamo un liquido monocolore che ci fa pensare ad un unico ingrediente, ma in realtà è composto da diverse parti, individuabili mediante la piramide olfattiva. Questa è la struttura con cui si può dividere la fragranza in tre fasi:
– note di testa, si percepiscono per prime, ma scompaiono in fretta, si tratta spesso di agrumi.
– note di cuore, come dice il nome danno il carattere più forte della fragranza, a base di fiori.
– note di fondo, quelle che durano più a lungo e lasciano una scia, sono generalmente spezie e legni.

 

Le fragranze e i loro "ingredienti"

Le varie note sono a base di fragranze determinate, che prendono il loro profumo da componenti naturali:
chyprée: una fragranza con muschio di quercia e legni come patchouli, labdano, vetiver. Ricorda il profumo dei boschi e per la sua capacità di fissante è molto utilizzata.
esperidate: fragranze agrumate, come bergamotto, pompelmo, mandarino, lime, prese dalla scorza, sono molto fresche e si sentono subito.
fougère: una fragranza in cui la nota predominata è a base di lavanda, muschio di quercia e legni. È molto utilizzata nei profumi maschili per la sua freschezza.
gourmard: insieme di fragranze dai profumi golosi, sperimentate solo recentemente, direttamente dal mondo culinario, come cioccolato, vaniglia, mandorle, caffè.
legni: si tratta generalmente di mix di vari legni, estratti da diverse parti dell’albero, tronco, radici, foglie. Sono molto utilizzate nei profumi maschili come note di base.
– spezie: le preferite sono zafferano e zenzero, ingredienti rubati dalla cucina, amate per la loro vivacità, sia nelle fragranze maschili che femminili, importate direttamente dall’Oriente.

Esistono poi le aldeidi, un gruppo di molecole, che danno un tocco di decisione e freschezza al profumo.

Gli ultimi accorgimenti

Ricordatevi che l’eau de toilette e l’eau de parfum durano di più rispetto all’acqua di colonia e quando provate un profumo per la prima volta, è meglio se lo vaporizzate sui vestiti, poiché sulla pelle agisce in maniera diversa per ogni persona. Adesso potete scegliere il profumo perfetto!

Articoli Correlati