Joe Jonas si racconta a Gotham: dalla fine dei Jonas Brothers ai DNCE!

di Giuliana Gentile

A quasi due anni dalla creazione dei DNCE, Joe Jonas si racconta a Gotham magazine. Nell’intervista, Joe fa un bilancio del suo passaggio tra cantante dei Jonas Brothers e frontman dei DNCE e del difficile periodo di transizione.

Come rivela alla rivista americana, lo scioglimento della band con i fratelli Nick e Kevin ha rappresentato per lui un enorme cambiamento di vita. Gli sembrava che la carriera musicale fosse finita per loro e ci sono volute ben una o due settimane per elaborare. A differenza di Nick Jonas, che ha colto l’occasione per iniziare da subito la carriera da solista, Joe, infatti, ha impiegato un po’ per trovare la sua strada.

Il primo progetto musicale in autonomia di Joe, nasce, infatti, ancora prima della fine dei Jonas: l’album Fastlife. Come i fan storici di Joe Jonas certamente ricorderanno, si tratta dell’album dal ritmo Pop/R&B del 2011 con le hit Just in Love e See No More. Purtroppo però il successo sperato non è arrivato, probabilmente, come anche Joe riconosce, poiché non era ciò con cui si trovava maggiormente a suo agio. Nonostante ciò, il cantante dei DNCE afferma di essere contento della musica che produceva allora. “Sono contento di esserci passato; perché sarei nella stessa posizione [adesso] in cui ero allora” dichiara Joe a Gotham.

Come e perché il passaggio ai DNCE allora? Il fratello Jonas confessa che ha da sempre amato l’idea di stare in una band di grandi musicisti e amici con cui divertirsi ed esibirsi. Il consiglio del suo manager di formare il gruppo, fare quel che desiderasse e have fun è stata la spinta definitiva per la nascita dei DNCE.

Pensando a questi due anni insieme a Cole Whittle, Jask Lawless e JinJoo Lee, Joe ammette di essersi sempre divertito: “è stato divertimento allo stato puro”. Il loro primo singolo Cake By The Ocean simboleggia bene questo spirito: una torta gigante sulla spiaggia, modelle, musica e cake-fighting. Con i singoli successivi, Toothbrush e Body Moves, il gruppo si poi è imposto sempre più come rappresentante della cultura dei millennial. Questo approccio sembra aver funzionato: è così che ha portato alla vittoria agli MTV Video Music Awards del premio Best New Artist.

Cosa riserva quindi il 2017 per Joe Jonas e la sua band?

Una lunga serie di concerti e cercare di affrontare con pazienza il continuo gossip che lo circonda. Dal like alla foto della ex Demi Lovato con il nuovo boy Guilherme “Bomba” Vasconcelos alle foto con Sophie Turner, attrice di Game of Thrones. Come fare tutto ciò? Il segreto, dice Joe, è cercare di focalizzarsi sulle cose positive e non farsi ossessionare da quel che si dice in giro.

Cosa ne pensate delle confessioni di Joe Jonas?

Articoli Correlati