Harry Styles parla di Sign Of The Times a BBC Radio 1: l’intervista completa

di Alice Giusti

E’ la giornata delle prime volte per Harry Styles. Ha rilasciato la sua prima intervista come artista solista a BBC Radio 1. Da pochissimi minuti è uscito il suo primo singolo Sign Of The Times (Ascoltalo qui!). È la prima volta che ha potuto spiegare la sua visione come musicista.

Per la sua prima intervista Harry ha scelto il suo amico Nick Grimshaw. Alle 9 puntuale si è seduto nello studio ed ha fatto suonare la sua canzone. “Strano, mi sto nascondendo nello studio da tanto. E’ tempo di partorire” ha detto prima di annunciare ufficialmente la canzone.

HARRY STYLES: ASCOLTA SIGN OF THE TIMES, IL SUO PRIMO SINGOLO SOLISTA! TESTO, TRADUZIONE E SIGNIFICATO!

Ho scritto il disco in Giamaica, non volevo essere disturbato. Alla mia mamma è piaciuta quando gliel’ho fatta ascoltare, quindi ho capito che era la cosa giusta” ha raccontato. Harry ha spiegato che i suoi genitori sono molto onesti con lui e lo tengono con i piedi per terra: “C’è una canzone con un effetto sulla mia voce, quando il mio patrigno l’ha sentita ha detto: ‘Dove hai trovato l’anatra? C’era un’anatra in studio’. Gli ho risposto: ‘Quello sono io…’. Gli è piaciuta molto l’anatra“.

Il cantante ha anche parlato di come ha annunciato l’arrivo del disco sui social: “Quando finisci il disco è una fortuna, però poi c’è tutto il tempo. Non ho mai fatto nulla del genere. Mi sono preoccupato del font di come sarebbe stato scritto il suo nome” ha spiegato.

Harry Styles ha parlato di Adele. Ha spiegato che si sono incontrati perché hanno un collaboratore in comune e che lei per il suo 21esimo compleanno gli ha regalato una copia del disco 21 con la dedica: “Ho fatto tante cose belle a 21 anni“.

Il presentatore ha anche selezionato dei video messaggi con delle domande di “fan” per Harry Styles. Il primo è stato Chris Martin dei Coldplay. Poi è stato il turno di Rita Ora, che gli ha chiesto che supereroe vorrebbe essere. E poi è arrivato il momento di sua mamma. Il cantante le ha confessato che la parte che gli è piaciuta di più di questo processo è stato scrivere e che è molto fiero del suo disco: “E’ l’album che mi piace di più ascoltare al momento. Lo amo“.

Un altro video messaggio è arrivato da Ronnie Wood, il chitarrista dei Rolling Stone. Ovviamente è arrivato anche un’altra domanda da Ed Sheeran. “Come ci si sente a fare il cantautore quando c’è Ed Sheeran in circolazione?”, ha chiesto Nick a Harry che ha risposto facendo molti complimenti all’amico. “Ed è fantastico”.

A questo punto, il presentatore ha chiesto al cantante se non fosse meglio accorciare il suo nome d’arte in Harry, togliendo Styles, come Adele; il 23enne non è apparso molto d’accordo, anche per non rischiare confusione con un altro famoso Harry inglese, il Principe Harry.

Parlando di gusti musicali, Harry Styles ha parlato dell’influenza dei genitori: “Mio padre ama i Queen, Pink Floyd, David Bowie, The Beatles, Rolling Stones. Mia madre Norah Jones, Savage Garden e questa musica qua”, ha detto Harry. La tua voce sembra un misto di Pink Floyd e Norah Jones”, si è complimentato Grimshaw.

Dopo che Harry ha scelto di mettere Here Comes The Sun dei Beatles, dando il buongiorno a tutti, Nick gli ha chiesto come è stato parlare con Paul McCartney. “Non ci siamo mai visti, ma ci siamo sentiti al telefono. È stato bello. La sua voce è come una canzone”.

“Preferisci i selfie o gli abbracci?”, ha chiesto il presentatore al cantante parlando di quando incontra i fan: “Quello che preferiscono”. Mentre, riguardo al posto più strano dove fare selfie con le persone, ha risposto che è sicuramente “il bagno. È davvero strano”.

Nick Grimshaw ha fatto anche sentire Isn’t she lovely, la canzone di Stevie Wonder con cui Harry Styles si presentò ai provini di X Factor nel 2010.

Non solo musica, ma anche recitazione: Harry Styles ha infatti debuttato come attore nel film Dunkirk di Christopher Nolan, in uscita in luglio. “È stato super emozionante lavorare con Christopher”, ha ammesso, “Sono un fan dei suoi film. Questo è un bel progetto e volevo essere coinvolto”.

Harry ha parlato anche brevemente della sua vita privata, dato che Nick Grimshaw gli ha chiesto se è difficile uscire con le ragazze ora che è famoso. “Non so”, ha risposto vagamente l’interprete di Sign of the times, “tra il film e il disco è molto che non esco con qualcuno”.

Harry Styles co-hosts the Radio 1 Breakfast Show with Nick Grimshaw

Vi piace il primo singolo di Harry Styles?

Articoli Correlati