Ariana Grande: Get Well Soon è dedicata a Manchester?

di Roberta Marciano
ariana grande gisaw

Con il rilascio del suo quarto studio album, Sweetener, i fan di Ariana Grande si sono interrogati sul significato dei suoi nuovi brani, a caccia di significati nascosti. Get Well Soon, la traccia che chiude il suo ultimo album parla di ansia, qualcosa con cui la cantante ha sempre avuto a che fare e che è notevolmente peggiorata dopo l’attentato di Manchester il 22 maggio.

Nella canzone in questione ci sarebbero diversi indizi che fanno pensare che Ari abbia voluto dedicare loro un omaggio. In primis una parte della canzone che recita così:

“They say my system is overloaded (Dicono che il mio sistema è sovraccarico)
Girl, what’s wrong with you? Come back down (Ragazza, cosa c’è di sbagliato in te? Torna giù)
I’m too much in my head, did you notice? (Sono troppo nella mia testa, lo avevate notato?)
Girl, what’s wrong with you? Come back down (Ragazza, cosa c’è di sbagliato in te? Torna giù)
My body’s here on Earth, but I’m floating (Il mio corpo è qui sulla terra ma sto fluttuando)
Girl, what’s wrong with you? Come back down (Ragazza, cosa c’è di sbagliato in te? Torna giù)
Disconnected, so sometimes, I feel frozen and alone (Disconnessa quindi a volte mi sento congelata e sola)”

Un altro possibile indizio, forse quello più facile ed evidente, riguarda la durata della canzone. Cinque minuti e 22, 5/22 che in America indica come data il 22 maggio, proprio la notte dell’attentato di Manchester. La musica di Get Well Soon finisce molto prima della fine indicata e gli ultimi secondi si avverte solo il silenzio, un modo per commemorare le 22 vittime di questa tragedia.

Cosa ne pensate del brano Get Well Soon di Ariana Grande? Secondo voi è dedicato alle vittime di Manchester?

Articoli Correlati