Tribes of Europa – Netflix recensione: L’Europa distopica e in guerra

di Elisa Baroni
tribes of europa

Da ieri è disponibile su Netflix la nuova serie distopica dai creatori di Dark, Tribes of Europa (guarda il trailer qui). L’attesa e le aspettative erano molto alte e possiamo dire che i sei episodi ci hanno soddisfatto anche se forse non pienamente. Abbiamo trovato pregi e difetti ed ecco la nostra breve recensione

Tribes of Europa ha come ambientazione un futuro distopico (siamo nel 2074) in cui le nazioni europee come le conosciamo oggi sono scomparse. Dalla frammentazione hanno preso vita tanti piccoli micro-stati chiamati tribù. Lo scenario è quello di una guerra permanente e sebbene nel corso della narrazione scopriamo che le tribù sono un centinaio in questa prima stagione ne incontriamo principalmente tre o quattro.

In particolare, i 3 fratelli principali protagonisti ovvero Liv, Elja e Kiano appartengono alla tribù delle origini. Ci sono poi i corvi che rappresentano la parte più crudele e puntano alla supremazia del continente attraverso la forza bruta. Tribes of Europa ha poi anche un tono europeista che rende evidente la produzione tedesca nella tribù dei Crimson. Essi combattono per la pace come era prima del Dicembre nero (quando una catastrofe imprecisata provocò la disgregazione) e per il rispetto e la convivenza pacifica di tutti. Quella che il padre di questa tribù chiama “l’idea della vecchia Europa che non era in guerra ma in pace”.

Amore, amicizia famiglia e misteri da risolvere

La narrazione e l’avventura che dividerà i tre fratelli prende il via quando un misterioso overjet precipita nel loro territorio. Il pilota stava trasportando un cubo molto speciale fonte dell’energia del popolo atlantideo e che ogni tribù desidera per avere il potere e la supremazia. Non mancano poi i temi legati ai valori della famiglia, dell’amicizia, del senso dell’onore e qualche parentesi romantica. La soluzione di un mistero e la paura di una minaccia dall’oriente spingono a continuare la visione anche se il finale troppo aperto potrebbe deludere.

La trama è discretamente avvincente anche se piuttosto confusa in certi passaggi. Probabilmente anche la recitazione può essere migliorata ma se siete appassionati del genere dovreste dargli una possibilità. Non dovete aspettarvi una serie eccezionale ma Tribes of Europa è un buon prodotto distopico e di fantascienza che ricorda un po’ Hunger Games, un po’ Game of Thrones per la brutalità ma che si lascia guardare.

E voi, avete già iniziato Tribes of Europa su Netflix?

Articoli Correlati