Pelle perfetta? Idratala!

di admin

Il segreto per una pelle perfetta è l’idratazione. Perché? Perché la pelle rispecchia il benessere interno del corpo, il nostro stato di salute. Quindi curarla sin da questa età, con piccoli e semplici gesto quotidiani, ci aiuterà ad essere belle anche tra qualche anno. Persino la bellissima Sharon Stone ha spesso affermato che ha iniziato ad usare creme idratanti a 14 anni. Adesso, che ha più di 50 anni, il suo fascino è irresistibile e la sua pelle radiosa.

Cosa significa idratare la pelle?
Perchè abbiamo bisogno di idratare la pelle con delle creme? Non basta bere molta acqua?
Bisogna dare alla pelle sostanze nutrienti e vitamine, sia dall’interno sia all’esterno, affinché rimanga idratata e non invecchi. Per questo si deve sia bere acqua sia usare creme, oli o gel idratanti: questi prodotti sono composte con unguenti oleosi che favoriscono l’apertura di ogni poro mentre si applica.

La cura della pelle inizia però a tavola.
Una dieta sana ed equilibrata aiuta a conservare o riconquistare una pelle idratata, luminosa, liscia, radiosa!
La regola aurea è bere in abbondanza acqua naturale. Non solo ricolma il livello idrico del corpo ma…pensate che favorisce anche l’eliminazione dei grassi, attenuando la ritenzione idrica e di conseguenza la cellulite. Non male, no?
Di indispensabile aiuto consumare tanta verdura e frutta fresca e di stagione. È indispensabile ed opportuno evitare stress, fumo, esposizione eccessiva al sole e alle lampade.
Soprattutto lampade e sole tendono a seccare moltissimo la pelle e favoriscono l’invecchiamento precoce. Quindi, se volete abbronzarvi, abbiate maggior cura e usate una crema molto idratante e che magari contenga un fattore di protezione anti – UV.

Come idratare la pelle?

  • Il modo milgliore consiste nel detergersi il viso con un sapone dolce, con un Ph adeguato alla nostra pelle e che non sia aggressivo, altrimenti rischiamo solo di peggiorare la situazione.
  • Dopo la detersione, applicare quindi una crema o un gel.

Il gel ha il pregio di essere meno consistente e quindi di non occludere i pori. Fermo restando che ognuna ha una pelle diversa, e il prodotto perfetto per una può non essere efficace, anzi quasi “dannoso”, per l’altra. Purtroppo per scoprirlo si deve solo provare e riprovare vari tipi e marche di prodotti, finché non si trova quello giusto.

Può essere utile per l’equilibrio idrolipidico usare come sapone il comune latte detergente che troviamo in profumeria o in farmacia. Il latte detergente permette di mantenere la pelle idratata evitando che si secchi e in più è elasticizzante. Almeno una volta a settimana si dovrebbe procedere ad uno scrub, attraverso specifici prodotti esfolianti. Se vogliamo invece una cura efficace ma casalinga, possiamo ricorrere anche al semplice bicarbonato che abbiamo in casa. Ne basta pochissimo, però, spalmato proprio con l’ausilio di una crema idratante e poi risciacquato; elimina tutte le impurità e le cellule morte e se la pelle è libera da impurità può ricevere meglio l’idratazione.

Anche le pelli grasse devono essere idratate?
Assolutamente sì! Ovviamente utilizzando prodotti specifici per questa tipologia di pelle. La pelle grassa che tende a diventare lucida è un problema molto comune: a volte deriva da abitudini sbagliate nella detersione, perchè più il detergente è aggressivo (magari perchè si vuole ottenere l’effetto “sgrassante”) più la pelle, tendendo a seccarsi, richiama l’attività delle ghiandole sebacee. E’ noto come effetto rebound.

  • Si deve prestare attenzione a lavarsi il viso almeno due volte al giorno, sempre con un sapone non oleoso e con un Ph adeguato, astringente.
  • Poi procedere all’applicazione della crema idratante, rigorosamente non grassa, non oleosa e anti – comedogena (cioè che non faciliti l’insorgere degli odiosi punti neri!).
  • Utilizzare l’azione combinata di un tonico, sempre astringente se si può, insieme alla crema, possibilmente della stessa linea per avere il massimo dell’efficacia.

  La pelle grassa, al contrario di quella secca, é più elastica, non tira, non si arrossa, non prude, non si “squama”. E’ vero che ha l’effetto lucido, ma con l’utilizzo di detergenti giusti, e se serve un buon trucco non pesante, può essere controllata molto meglio di una pelle secca.

I rimedi della nonna funzionano sempre
Esattamente: quando una volta non c’era la gran disponibilità di oggi di creme e cremine, le donne erano bellissime e si arrangiavano con quanto avevano in casa. Ingredienti semplici e naturali, per un risultato al top! È indispensabile, almeno una volta a settimana, fare una maschera, infatti. Perché non queste? Qualche “ricetta” facile e veloce.

  • Maschera al Basilico: da utilizzare al posto del latte detergente per chi ha la pelle secca.

In una tazza d’acqua bollente mettete una manciata di foglie essiccate e sminuzzate di basilico e un cucchiaio di latte in polvere. Mescolate e aspettate che si raffreddi.

  • Maschera alla fragola: indicata per idratare e nutrire la pelle.

In una terrina mettete 5 o 6 fragole mature e schiacciarle con una forchetta. Poi aggiungete un cucchiaino di panna liquida e poche gocce di limone. Quando è pronta, applicarla sulla pelle e tenerla 20 minuti.Una variante è utilizzare al posto delle fragole dei pomodori rossi maturi.

  • Maschera al latte e miele:

Metti in un pentolino un po’ di miele,fai scaldare e aggiungi una goccia di latte e metti sul viso. Deve essere caldo, ma non bollente; massaggia per qualche minuto e lasciala in posa per 20 minuti. La tua pelle sarà super nutrita e ben idratata!

  • Altrimenti si può ricorrere ad un impacco a base di uovo o yogurt bianco o olio d’oliva. Forse l’odore non sarà eccezionale, ma il risultato lo sarà senz’altro!
  • Un altro rimedio invece vede l’utilizzo di fettine di patata o cetriolo, da tenere sul viso.

Articoli Correlati