Non sapevo davvero cosa aspettarmi quando ho incontrato James Maslow. Basandomi sui racconti dei suoi ex compagni di band e dei fan, avrei dovuto essere certa del fatto che avrei incontrato una persona deliziosa, ma facendo questo lavoro ho imparato a non aver molte aspettative con i personaggi famosi. Se le tue aspettative sono alte, sono più facili da deludere. Per fortuna in questo caso sono stata piacevolmente sorpresa.

Il giorno che ho incontrato l’ex cantante dei Big Time Rush a Milano si soffriva un caldo fuori stagione. La prima vera bella giornata dopo un’inverno rigido. Quando sono arrivata fuori dal locale in cui James avrebbe suonato di li a poche ore, ho trovato molte delle sue fan già ammassate fuori dalle porte. L’inaspettato caldo stava mettendo alla prova molte di loro, ma l’entusiasmo era comunque alle stelle.

Guarda l’intervista esclusiva di GingerGeneration.it a James Maslow:

Sono entrata nel locale ed il suo manager mi ha detto che potevo sistemarmi sul palco per fare l’intervista. Mentre trafficavo con la telecamera è arrivato. “Sei sicura che vuoi farla qui? Che ne dici se proviamo ad andare fuori che c’è più luce?” mi ha chiesto James Maslow dopo avermi salutato calorosamente. Mentre uscivamo dal locale si è anche assicurato che non inciampassi sulle scale buie. Mi ha preso la mano e mi ha condotto verso l’uscita. Un vero gentiluomo.

Leggi anche: JAMES MASLOW IN CONCERTO A MILANO: RECENSIONE, SCALETTA E VIDEO!

Non vi siete ancora sciolte, però, ecco il colpo di grazia. Mentre sistemavo la telecamera per l’intervista James è tornato nel locale e quando è tornato aveva in mano anche il mio zaino: “Te lo sei dimenticato dentro, ho pensato che potesse servirti“. Questo è James Maslow. Un ragazzo talentuoso, che ha avuto tanto successo, ma che non ha smesso di essere umile e gentile. E’ stato bello scoprire che il cantante è proprio all’altezza di come lo vedono le sue fan.