Fedez – Paranoia Airlines: audio, testo e significato

di Laura Valli

Fedez è tornato! Esce oggi, 25 gennaio, il suo nuovo disco i Paranoia Airlines, il suo quinto album solista che fra le altre contiene anche la title track!

[amazon_link asins=’B07LB6ZCWX’ template=’ProductGrid’ store=’APJ6JRA9NG5V4′ marketplace=’IT’ link_id=’ce8cb3ea-49e8-4f25-971b-bf7c51548a1e’]

Per il nuovo album Fedez ha deciso di mettere in atto moltissime collaborazioni; infatti, troverete canzoni realizzate insieme ad Annalisa, Emis Killa, la Dark Polo Gang, Zara Larsson, Trippie Redd e Tedua e, dulcis in fundo, la bravissima statunitense LP.

Il nuovo progetto discografico di Fedez contiene ben 16 tracce, tra cui paranoia airline, che da il titolo a tutto il disco.

La title track dell’album è un brano nel quale Federico dichiara di riuscire ad abbandonarsi completamente solo in presenza della sua amata. È grazie a lei, infatti, che si sente più forte, più sicuro e più libero di fronte a quell’oscurità e alle paranoie che ogni tanto si fanno presenti nei suoi pensieri. Per quanto riguarda l’aspetto musicale, vede l’unione di un inciso melodico e aperto con una strofa minimal e un pre-inciso quasi trap.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI I TESTI DELLE CANZONI DEL DISCO!

CLICCA QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE DI GINGERGENERATION.IT!

Testo

Come tutti quanti ho i miei guai / volo, cado, paranoia airlines / se precipito da te verrò / a cercare tutte le risposte che non ho /

La mia strada era sempre più buia / non c’era un’anima già nella tua / e per questo che adesso rivedo me stesso / riflesso nella tua paura / se non ci sarà, torno, dubito / fammi uno smile per il pubblico / penso che eri un controsenso, ma adesso ti guardo / attraverso sei un senso unico //

rit: e mi perdo nella notte e nell’oscurità senza navigatore / e se mi stringi forte forte il buio se ne va e tutto prende colore / perché separati siamo stelle ma abbracciati siamo il sole (x2) //

Un vizio di forma forse solamente una forma di vizio / non ti sembra / sei il mio lieto fine travestito da inizio / (sai che sembra) /

Le domande che tornano indietro / tu ti specchi, io mi taglio col vetro / vorrei tornare a quei tempi ma tu / non hai ancora imparato ad usare la retro / le porte che apri, le bocche che chiudi / le notte ubriache si fotte da nudi / le botte che paghi le volte in cui sudi / (ci estingueremo noi prima dei mutui) //

rit. (x2) //

Forse dopo forse sono qua / come se non fosse tutto qua / fare finta per davvero / solo con te sarò sincero (per noi) / ti ho regalato un sacco a pelo per dormire sotto il cielo /

rit. (x2)

Cosa ne pensate di Paranoia Airlines di Fedez?

Articoli Correlati