Estate 2010, speciale trucchi: i colori del mare, per un occhio da sirena

di Alice Ziveri

Munitevi di ombretti blu, azzurri e turchesi, del bianco, polvere brillantinata, eye-liner nero, mascara: stiamo per realizzare un make-up ispirato all’oceano, frizzante ma anche molto intrigante.
Due i punti chiave: il blu, naturalmente, e una doppia coda allungata.

By day

Per il giorno, meglio non andarci troppo pesante. Non vogliamo colori mischiati e sciolti, che darebbero soltanto un orribile effetto di occhio pesto. Disegniamo soltanto una bella linea con un eye-liner nero, liquido o in gel, abbastanza spessa, e creiamo una coda allungata leggermente verso l’alto. Per essere più precise, possiamo aiutarci attaccando un pezzetto di scotch che vada all’angolo esterno dell’occhio in su, seguendo insomma la direzione che dovrebbe prendere la nostra linea. In questo modo eviteremo sbavature in basso.
Rimuoviamo lo scotch e stendiamo l’eye-liner anche sulla palpebra inferiore, creando anche qui una coda che si allunghi nel verso opposto di quella superiore.
E’ sempre importante che la riga di matita o eye-liner sia più sottile verso l’interno e si allarghi poi all’esterno. Prendiamo poi un altro eye-liner, a scelta fra un metallizzato o glitterato, argento o azzurro.  Andiamo a sovrapporre due linee sottilissime, circa la metà di quelle precedenti, perfettamente aderenti all’attaccatura delle ciglia (senza toccare le code). E’ importante che si veda lo scintillio attraverso le ciglia, quindi ripassate se serve.
Colorate la linea interna delle palpebre con una matita blu perlata, e applicate dell’ombretto bianco brillantinato nello spazio creatosi fra una coda e l’altra. e all’angolo interno dell’occhio.
Concludete con tanto mascara, e il gioco è fatto!

By night

Per la sera possiamo azzardare qualcosa di più.
Iniziamo sempre applicando una base per ombretto; dopodiché, per prima cosa, usiamo una matita bianca molto morbida sulla parte interna della palpebra, sfumandola con i polpastrelli. ci servirà solo come ulteriore base.
Prendiamo un ombretto celeste intenso, meglio se perlato, e stendiamolo sulla parte esterna della palpebra e nella piega, sfumandolo bene tutt’intorno; a questo punto, con un azzurro medio, aiutiamo la sfumatura verso il bianco e all’esterno del celeste. Usiamo poi un ombretto bianco dove avevamo in precedenza applicato la matita, creando una sfumatura omogenea verso l’azzurro.
Ora dobbiamo scurire l’angolo esterno e la piega: un bel blu oltremare sarà perfetto. Usatene lo stretto indispensabile, o rischiate di scurire troppo: deve andare giusto all’estremità e salire leggermente, creando una sorta di forma a V.
Concludiamo la sfumatura schiarendo l’arcata superiore con un bianco opaco, e riprendiamo la gradazione di blu anche sulla palpebra inferiore, a specchio.
Per l’eye-liner, ci comportiamo esattamente come per il look da giorno: due code e bianco in mezzo. Possiamo anche evitare il glitter. Matita blu all’interno, mascara, ciglia finte se ne avete voglia, e via!
Pronte per una serata all’aperto, magari in riva al mare.

Guarda il tutorial

Immagine 2: Flickr

Articoli Correlati