Marco Carta: "Senza Facebook non posso stare"

di admin

‘Sono rimasto distante per un anno intero, dal punto di vista discografico, e temevo il pubblico si fosse un po’ allontanato invece che gioia, ritrovarne immediatamente il calore. I miei fan sono veramente straordinari…’.  Chi si sta raccontando, raggiunto telefonicamente da noi di Gingergeneration.it, durante la sua trasferta promozionale, è un Marco Carta al settimo cielo, quasi incredulo del successo che nel giro di pochissimi giorni, sta riscontrando la sua seconda fatica ‘Il cuore muove’, album prodotto da Paolo Carta, autore e chitarrista (e compagno di vita) di Laura Pausini. ‘Stavo navigando in internet, una delle mie più grandi passioni insieme alla play station’, racconta Marco, ‘e collegandomi alla pagina di i-Tunes ho letto il mio nome al vertice della classifica. Lo ammetto, speravo in una buona posizione, ma non certo… prima di Ligabue! Il Liga non si tocca’, precisa con una punta di imbarazzo. ‘Non ti nascondo di essermi veramente emozionato’.

L’intervista

Il cuore muove contiene 11 tracce inedite, che parlano d’amore a tutto tondo. Quante di queste sono autobiografiche?
L’amore è stato un imput fondamentale, per la stesura di questo CD. Parla di amori sofferti, di altri gioiosi, alcune tracce cantano il tradimento, altre il dubbio…fortunatamente non tutti i testi riconducono a esperienze personali, altrimenti sarei davvero un ragazzo inquieto e tormentato!

Rispetto al tuo lavoro precedente (‘La forza mia’, 2009), colpiscono le ricercate sonorità pop internazionali e la firma di James Morrison, cantautore inglese con alle spalle una giovanissima carriera ma già milioni di dischi venduti nel mondo. Di buon auspicio, come collaborazione. Come vi siete conosciuti?
In realtà non ci siamo mai incontrati personalmente, solo sentiti per telefono. Gli avevano parlato di me, si è documentato circa il mio percorso, e mi ha contattato. Mi ha fatto un’infinità di complimenti riguardo i miei recenti successi e mi ha regalato due bellissime canzoni, ‘Quello che dai’, il primo singolo, e ‘Dare per Amare’.

Quali tracce del tuo cd ti emozionano maggiormente?
‘Come pioggia d’ estate’ e ‘Il cuore muove’: la seconda è assolutamente autobiografica.

Su i-Tunes c’è anche una versione deluxe del cd con una bonus track, ‘Un libro senza pagine, riproposta in versione acustica. Come mai hai scelto proprio questa?
Perché ha significato un qualcosa di molto importante per me, nell’ultimo periodo della mia vita, ma non posso raccontarti di più.

Marco, raccontaci allora…la tua giornata tipo!
Mi alzo, faccio …promozione, cambio una regione al giorno e ogni giorno un dialetto diverso. Sarò costretto ad abbandonare per un bel pezzo la mia casa romana, dove da tempo vivo da solo, ma fortunatamente ho degli amici sinceri che mi vogliono bene, anche a distanza, e degli affetti importanti, felici per questo mio successo.

Affetti …importanti?
No, ora è un momento davvero ingestibile per i sentimenti. Sono sempre in viaggio.

C’è qualcosa alla quale, nonostante la promozione e il poco tempo, non riesci a rinunciare?
Beh, al cellulare, che mi aiuta a gestire la vita e a… facebook, che mi fa compagnia quando mi ritrovo solo in qualche stanza di albergo, tra una tappa promozionale e l’altra, tra un’intervista e un live. Davvero una grande invenzione.

Ami navigare e hai anche un bellissimo sito www.marcocartaofficialsite.com. Nella homepage sei ritratto seduto in sella ad una Harley Davidson. E’ tua?
Per carità, no. Lo ammetto, adoro andare in moto, ma meglio stare attenti, soprattutto quando c’è di mezzo …un tour! Ho una promozione importante  e preferisco, anche per tragitti brevi, non spostarmi autonomamente, ma farmi accompagnare. Mi sento più sicuro perché a volte, dopo tanti chilometri, sono davvero stanco.

E quando sei lontano da casa, a chi lasci la tua cagnolina Athena?
Assolutamente… a nessuno, la porto con me! E a questo proposito, visto che tra un paio di settimane comincerà la stagione estiva, vorrei lanciare un appello a quelle persone che non si fanno scrupoli, nell’abbandonare gli animali in autostrada: al posto loro avrei vergogna di guardarmi allo specchio, dopo aver commesso un’azione così terribile.

Marco grazie, il tuo appello è prezioso! Ora chiudiamo con il parlare della tournèe che partirà il 12 giugno e continuerà per tutta l’estate.  Ci anticipi qualcosa?
No, inizierò tra pochi giorni le prove e non so ancora nulla (ovviamente non gli credo, e lui se la ride, ndr), ma ci saranno sicuramente sorprese, molti ospiti e una grande energia. Collegatevi spesso al mio sito e sarete messi al corrente di tutto. Vi aspetto!

Articoli Correlati