Depilazione: gommage, peeling e scrub per avere gambe lisce

di Francesca Parravicini

Abbiamo parlato dei vari metodi per depilarsi, ora tratteremo una parte importante, relativa a gommage, scrub e peeling, grazie ai quali è possibile mantenere la pelle sana e idratata.

Definizioni

Con il termine gommage si intende un trattamento per esfolliare la pelle mediante la rimozione dello strato superficiale di pelle morta che si accumula con il tempo grazie all’azione di polveri d’avena o riso, contenute nell’esfolliante, che vengono massaggiate sulla pelle con un guanto apposito. Lo scrub è più aggressivo, contiene sali, gherigli che sfolliano in profondità, mentre il peeling agisce per mezzo di acidi, come il glicolico, contenuto nella frutta o mediante enzimi che divorano le sostanze morte.

Utilità

Questi interventi sono molto utili, infatti prima della depilazione permettono di ammorbidire la pelle, far aderire bene la cera e staccare meglio i peli con l’epilatore; dopo, liberano i pori e eliminano il problema dei peli incarniti, poichè, rimuovendo lo strato supeficiale dell’epidermide, i peli sottopelle escono. Servono anche a prevenire la follicolite, un’infezione che si manifesta con lesioni della cute come pustole e noduli che poi possono infettarsi.

Interventi

In caso di follicolite è bene effettuare uno scrub profondo con l’ausilio di una spugna leggermente abrasiva o un guanto di crine e sottostare ad una terapia antibiotica adeguata. Cercate di fare uno scrub una o due volte la settimana per evitare l’insorgere di fastidi o irritazioni. Questi composti esfollianti si possono fare in casa utilizzando ingredienti come sale, bicarbonato, miele e frutti (su internet trovate moltissime ricette) oppure si possono acquistare nei supermercati o in farmacia.

 

Articoli Correlati