Depilazione: ceretta a caldo vs ceretta a freddo

di Francesca Parravicini

Uno dei problemi più frequenti per le ragazze è la depilazione. Esistono molti metodi, indolori o meno, tra cui la ceretta, uno dei più diffusi, da fare sia in casa che dall’estetista, preferita, per la maggior durata, al rasoio. Iniziamo a vedere le varie tipologie.

Ceretta a caldo

Un metodo efficace, che permette di rimuovere ampie porzioni di peli. Viene effettuata con cera solida che viene sciolta a bagnomaria, alla temperatura di circa 40°C, per poi essere spalmata secondo la direzione di crescita del pelo. In seguito al raffreddamento della cera, che assume consistenza gommosa, questa viene rimossa con strisce apposite, che vengono applicate sull’epidermide e strappate in direzione opposta rispetto alla direzione della crescita del pelo. Lascia le gambe lisce per un mese circa. Questo metodo è adatto alle gambe e all’inguine (in questo caso però la temperatura deve essere tiepida).

Preparazione

Qualche giorno prima applica una crema esfolliante, che rende la pelle liscia, in modo che la cera aderisca meglio e anche eventuali peli sottopelle vengano strappati. Il giorno stesso fai un bagno, per dilatare i pori e cospargi la pelle con un velo di talco; scalda la cera in un apparecchio specifico munito di termostato o in un contenitore usa e getta, verificando la temperatura della cera provandola su una mano. Applica il composto con una spatola, creando uno spessore di 1 cm circa. Aspetta che si solidifichi e strappa energicamente, rimuovendo con un detergente oleoso i rimasugli.

Avvertenze e controindicazioni

Attenzione alle temperature troppo alte! Si rischia la comparsa di ciccatrici, scottature e irritazioni. È  sconsigliata se soffri di problemi di circolazione (insufficienza venosa o di varici), infatti i frequenti strappi possono causare rottura dei capillari; se soffri di diabete può addirittura creare un’infezione. Evita poi di esporti al sole nelle 12 ore successive e non applicare profumi e deodoranti a base di alcool.

Ceretta a freddo

Un metodo che utilizza strisce semisolide, già contenenti cera, che, riscaldate tra le mani, possono essere applicate sulla pelle e strappate, sempre nel senso contrario del pelo. Nei supermercati e nelle profumerie sono disponibili comodi kit fai-da-te, pratici da fare, ma che richiedono una certa manualità, con strisce, crema lenitiva da applicare prima della depilazione e salviettine per rimuovere i residui. Dura circa 10-15 giorni ed è ideale per inguine e viso.

 

Articoli Correlati