Chiara Ferragni: il documentario presentato a Venezia non convince

di Federica Marcucci

Chi era a Venezia 76 per la proiezione di Chiara Ferragni – Unposted ha lamentato code infinite e lunghe attese prima della proiezione. Ma dopotutto potevamo aspettarcelo. Peccato che lo spettacolo non ripaghi almeno un po’ la forma sfarzosa dell’arrivo di Chiara, accompagnata dal marito Fedez, al Lido.

Stando al parere, praticamente unanime dei giornalisti, il documentario presentato nulla è – scapito del titolo, un lungo post… niente di più di un’altra trovata pubblicitaria. Un’occasione sprecata per molti, il modo per fare pubblicità “facile” dall’altro. Peccato, perché l’idea del documentario era interessante e sarebbe stato bello vedere davvero chi è Chiara dietro Chiara.

La regista del documentario, Elisa Amoruso però non si sbilancia e fa quello che avrebbe realizzato un bravo social media manager architettando un lungometraggio che ricorda molto un post Instagram. Ok, nulla di male, certo. Ma era lecito aspettarsi di più.

Ecco il video diario di Chiara Ferragni a Venezia:

 

Da dieci anni ormai Chiara Ferragni è sulla cresta dell’onda e forse questo suo successo meritava di essere indagato in modo diverso, più lucido. Non dimentichiamo però che Unposted è una visione dall’interno, approvata e orchestrata da Chiara stessa. Dunque, se da una parte era lecito avere aspettative più alte, se ci pensiamo bene questo risultato era prevedibile.

Non è comunque detta l’ultima parola sul documentario della creatrice di The Blonde Salad.

chiara ferragni unposted

Chiara Ferragni – Unposted uscirà nelle sale per tre giorni evento. Starà dunque al pubblico, e ai suoi fan, decretare il successo o l’insuccesso di questo esperimento. Di una cosa siamo comunque certi: nel bene e nel male Chiara è riuscita ancora una volta a far parlare di sé.

Vi ricordiamo che Chiara Ferragni – Unposted sarà nei cinema solo il 17, 18 e 19 settembre.

Che cosa ne pensate di Chiara Ferragni – Unposted, siete curiosi di andarlo a vedere al cinema? Pensate che le critiche ricevute a Venezia siano fondate oppure no?

 

Articoli Correlati