Sophie Kinsella ci fa sognare con “La compagna di scuola”

di admin

Con lo pseudonimo Sophie Kinsella, la scrittrice inglese Madeleine Wickham ci ha abituati da anni a best sellers dal sapore romantico e irriverente. Dopo averci fatto calare nei panni della maniaca dello shopping Becky Bloomwood, sviscerandone, in tutti e cinque i libri della serie, virtù e debolezze, e aver dato voce e corpo allo spettro di un’anziana vecchietta in “La ragazza fantasma” , l’autrice ha trovato in Italia terreno fertile dove poter far tradurre le sue opere scritte anni addietro. Così, calcando il successo di “I love shopping”, la casa editrice Mondadori ha pubblicato recentemente “La compagna di scuola”, libro che la Wickham ha composto nel lontano 2000, il cui titolo originale è “Cocktails for three”. Tre sono le protagoniste del romanzo, Maggie, Roxanne e Candice, vecchie amiche di scuola che da sempre condividono passioni, speranze e segreti. Tra colpi di scena e picchi d’arguzia, la scrittrice unisce a una leggerezza stilistica, tipica della commedia sofisticata, una profondità di contenuti così da arrivare direttamente al cuore delle lettrici.

La trama

Amiche inseparabili dai tempi della scuola, Maggie, Roxanne e Candice, condividono da adulte il lavoro all’interno di una prestigiosa rivista londinese. All’insegna dei pettegolezzi e delle curiosità, le protagoniste non rinunciano mai al loro appuntamento mensile al Manhattan Bar, dove tra un drink e l’altro scambiano chiacchiere e confidenze. Padrone di loro stesse e realizzate sia professionalmente che personalmente, le tre celano in realtà piccoli segreti e debolezze che alla lunga sembrano minare la sincerità della loro amicizia. E se Maggie, che incarna con determinazione il ruolo di direttore del giornale, in realtà è divorata da mille preoccupazioni  e non ha il coraggio di ammettere quanto la terrorizzi l’idea di diventare madre, Roxanne ha paura ha svelare il suo sogno d’amore,  mentre Candice, la più dolce e pacata del gruppetto, è in realtà divorata da un antico senso di colpa di cui non riesce a liberarsi. L’incontro con vecchia compagna di scuola delle tre aprirà, poi, il sipario a un susseguirsi di eventi inaspettati e colpi si scena.

A voi, una scena divertente del film “I love shopping”, tratto dall’omonimo romanzo di Sophie Kinsella!

Articoli Correlati