Roberto Magro di House of Talent: ecco 3 curiosità su di lui!

di Alberto Muraro

Fra i tantissimi ragazzi di House of Talent che abbiamo avuto il piacere di intervistare in occasione del compleanno di Matteo Altieri c’è stato spazio anche per Roberto Magro!

House Of Talent - Intervista ai ragazzi della crew

roberto magro

Il pubblico televisivo ha conosciuto Roberto Magro, così come molti altri componenti di House of Talent, grazie al docu reality Il Collegio, trasmesso da Rai Due.

Nella sua presentazione, Roberto ha da subito ammesso di essere un grande latin lover. Roberto ha rivelato di avere molte ragazze e, inoltre, di averne anche tante “di scorta”. La sua fidanzata fissa, in realtà, è il suo telefono cellulare.

Oltre a questo suo lato da seduttore, Roberto si è definito come un ragazzo scherzoso che vuole sempre stare al centro dell’attenzione. Fra i suoi difetti c’è la testardaggine, se una cosa non la vuole fare non la fa.

A noi di Ginger, in ogni caso, Roberto ha voluto raccontare anche un lato di sé più concreto. Nel corso della nostra intervista, il giovane ci ha svelato quelli che sono i suoi progetti per il futuro:

nel mio futuro punto tutto sull’essere influencer su continuare su questa strada. Mi piacerebbe anche tanto diventare manager di altri influencer o, chi lo sa, anche attore!

Ci sono però ancora tante cose che (forse) non sapete di Roberto.

Ecco l’intervista di GingerGeneration.it a Roberto Magro!

I nuovi progetti di House of Talent: il caso Vidas

Prima di dare il via alle danze al suo compleanno, Matteo Altieri ha presentato tutti i progetti che è riuscito a sviluppare negli ultimi mesi grazie a House of Talent.

Il primo è una collaborazione molto speciale con Vidas, un’associazione che raccoglie fondi a sostegno della Casa Sollievo Bimbi, il primo hospice pediatrico della Lombardia dedicato alla cura di bambini e ragazzi colpiti da malattie inguaribili.

Ecco come Matteo ha commentato questo importante progetto e quello che la sua festa di compleanno ha rappresentato per Vidas

Ho deciso di legarmi a Vidas perché credo fortemente che ognuno di noi abbia diritto ad avere un posto dove potersi sentire meglio, un luogo dove potersi sentire sé stesso. La missione di questa associazione è anche quella di alleggerire il peso della malattia, donando un posto dove poterlo fare con dignità. Pertanto, ho deciso di dedicare il summit e la mia festa di compleanno a un progetto che possa aiutare davvero qualcuno. Ho comunicato a tutti che non volevo regali, ma una donazione a Vidas. Il mio appello è stato ascoltato e grazie ai nostri partner e amici abbiamo raccolto 12.000 euro!

 

Che cosa ne pensate di Roberto Magro? Qual è il vostro talento preferito di House of Talent?

Articoli Correlati