One Direction: una fan è stata truffata su Paypal per un biglietto di un concerto?

di Alberto Muraro
walls louis tomlinson

La storia che vi stiamo per raccontare è incredibile a dir poco. Anzi, è talmente incredibile che (giustamente?) alcuni hanno pensato che si tratti di un enorme fake. Questa vicenda riguarda una giovane fan degli One Direction e il suo account sulla piattaforma Paypyal. Ma che cos’è successo esattamente?

Una fan degli One Direction è stata truffata tramite Paypal?

paypal

Un’utente di Twitter, mavrintheam, ha infatti denunciato un fattaccio avvenuto pochi giorni fa e che ha a che fare con il concerto di Louis Tomlinson. Come vi abbiamo raccontato qui su GingerGeneration,it, il 30 ottobre scorso sono state aperte le prevendite dei biglietti per il concerto di Louis al Fabrique. Se anche voi siete fan e avete mai provato ad acquistare biglietti per un concerto, sapete benissimo quanto difficile possa essere. Ecco perché Mari (questo l’altro nickname della ragazza) avrebbe deciso di aiutare anche altre fan dei 1D ad acquistare i tanto agognati biglietti per lui.

Una ragazza, in particolare, ha chiesto Mari di aiutarla a comprare il biglietto per Louis, implorandola di fornirle l’e-mail di PayPayl che avrebbe utilizzato per completare l’acquisto. Mari, purtroppo, si è ben presto ritrovata con una brutta sorpresa.

L’utente che le aveva chiesto aiuto, a quanto pare, si era permessa di utilizzare il suo account Paypal anche per effettuare un altro, consistente acquisto. Stiamo parlando dei biglietti per il concerto di Harry Styles per lei e le sue amiche. Il valore totale? 300 euro, addebitati senza troppi complimenti sul conto PayPayl di Mari.

La “truffatrice” se così la vogliamo chiamare per semplicità, ha poi contattato la sfortunata che si è vista rubare i soldi con un messaggio su Twitter. Stando alle sue parole, i soldi prelevati senza permesso sarebbero poi stati prontamente riaccreditati.

La vicenda, per quanto credibile, ha comunque dei lati oscuri che in molti hanno tenuto a sottolineare. Davvero è possibile riuscire a rubare dei soldi da un conto Paypayl così facilmente? Di norma, inoltre, alle transizioni corrispondono immediatamente delle e-mail o dei messaggi di conferma che arrivano alla casella del proprietario del conto.

Qualunque sia la verità questa storia ci insegna una cosa. Non fornite mai a sconosciuti online i vostri dati, particolarmente quelli bancari!

Articoli Correlati