Novità di Instagram: come cambierà il social network?

di admin
instagram

Instagram, il social network dedicato alla fotografia a partire dal 29 Marzo, non sarà più lo stesso.
Proprietà di Facebook, la piattaforma seguirà le orme della compagnia proprietaria. Facebook e Twitter hanno già adottato questo metodo di visualizzazione e ora sembra toccare a questo social.
Il nuovo aggiornamento di Instagram ci farà dire addio all’ordine con cui eravamo abituati a trovare foto e video.

L’app ha sempre organizzato i post in ordine cronologico inverso, dal più vecchio al più recente; ora verranno visualizzati in base all’interesse degli utenti. In pratica, sarà il sistema a mostrare i contenuti in base al numero di likes, visualizzazioni e commenti.

Questa situazione ha creato un’ondata di panico tra i personaggi famosi, terrorizzati dall’idea di perdere followers o mi piace.

Fedez ironizza sul suo account scrivendo: “Praticamente non so cosa succede domani su Instagram però dovreste cliccare sui puntini in alto a destra. E attivare le notifiche sul mio profilo. Per i primi, in regalo, un delfino daltonico” Anche Briga, molto attivo sui social, invita con un tweet i suoi followers ad attivare le notifiche relative ai post. Non l’ha presa bene invece Emma Marrone che polemizza “In balia di tre puntini, grazie Instagram”.

La novità dovrebbe invece giovare le celebrities che condividono immagini di una certa rilevanza, molti di loro però sono corsi ai ripari.

In molti hanno lanciato la campagna #TurnMeOn (accendimi), per invitare i propri seguaci ad attivare le notifiche, attraverso un’opzione dove, cliccando sui puntini sotto ad un post, è possibile essere avvisati qualunque volta che la persona seguita aggiungerà una foto o un video. Il contenuto non sarà disponibile nella home ma potrà essere visualizzato attraverso la notifica.

Hanno ragione questi artisti o si tratta del solito much ado about nothing, tradotto con molto rumore per nulla?

E voi cosa ne pensate di questo cambiamento? Siete pro o contro?

Articoli Correlati