Melania Trump non andrà alla Casa Bianca. Come mai?

di Claudia Lisa Moeller

Perché Melania Trump non andrà a Washington? La First Lady infatti non si recherà con il marito alla Casa Bianca. Come mai? La motivazione ufficiale è la seguente: Barron deve finire la scuola. Il figlio più piccolo di Donald Trump starebbe finendo la quinta elementare e Melania vorrebbe che non si trasferisse proprio in mezzo agli studi.

Ad alcuni però la motivazione di Melania ha destato dei dubbi. Davvero una First Lady non si trasferisce nella Capitale per una questione tanto triviale? D’altronde Melania si appresta ad essere una delle pochissime eccezioni a non insediarsi alla Casa Bianca.

Martha Washington non mise mai piede alla Casa Bianca. Perché non esisteva nemmeno l’edificio ancora. Verrà edificato sotto la presidenza di John Adams, secondo Presidente degli USA.

Nel 1841 la Signora Harrison non si insediò nella Capitale perché il marito era morto poco tempo dopo la vittoria politica. Dunque la Signora non fece in tempo a trasferirsi.

Una storia tragica toccò in sorte ai coniugi Pierce. Mentre la moglie del 14° Presidente si stava recando a Washington il suo treno deragliò. Il figlio della coppia rimarrà gravemente ferito e morirà poco dopo. Per questi motivi la Signora Pierce non presenziò prima alla cerimonia di insediamento (visto che era al capezzale del figlio) e poi detestò per tutti i giorni del mandato del marito la città che le aveva strappato il figlio.

Infine la moglie di Henry Truman (colui che sostituì Roosevelt e sganciò la bomba atomica) scappò da Washington. La donna non sopportava la vita controllata, osservata e rigida della capitale.

Melania Trump quindi potrebbe essere, però, la prima moglie a non mettere proprio piede nella città. E non per cause superiori. Qualcuno azzarda che alla notizia dell’insediamento del marito a Washington Melania non abbia per nulla gioito.

Anche se ci viene il dubbio se Melania, quale straniera, non sia un “fardello” per la politica di Trump che ha sempre urlato lo slogan: “Prima gli americani!” Quindi che la moglie Melania, seppur naturalizzata, possa non essere una buona carta per una delle amministrazioni più conservatrici (e populiste) degli ultimi anni?

A noi però piace la mossa di Melania. Tanto più perché dimostra che sia una donna indipendente. Suo marito ha deciso di essere il Presidente, non lei. Inoltre nessuno ha sollevato gli scudi per il fatto che il marito di Angela Merkel, il Prof. Sauer, sovente non sia con la moglie nelle occasioni ufficiali. Veronica Lario, la ex moglie di Silvio Berlusconi, molto raramente ha presenziato ad occasioni ufficiali.

Dunque Melania Trump con la sua decisione di non andare a Washington potrebbe aver mandato chiaro e tondo un messaggio. Viene prima la mia vita, ho sposato Donald Trump e non la sua carica. Non sono disposta a sacrificare la mia vita e le nostre priorità, come l’istruzione del figlio, per fare la bella statuina durante cerimonie ufficiali e cene tra capi di stato. Tanto più perché diventare la First Lady comporta dei cambi che vanno ben oltre il trasloco di residenza.

E tu cosa ne pensi della decisione di Melania Trump di non trasferirsi a Washington?

Articoli Correlati