Make up: largo alla nude attitude!

di admin

Tutte noi donne abbiamo un sogno segreto: alzarci la mattina ed essere bellissime anche senza trucco.

Solo poche elette, però, hanno questo dono di natura! Le altre (la maggior parte della popolazione femminile) sono destinate a ricorrere al make up e a quei mille piccoli aiuti per permetterci di raggiungere il tanto ambito obiettivo: essere perfette ai nostri occhi e a quelli di chi ci sta intorno. Se non fosse per borse, occhiaie e piccole imperfezioni della pelle, potremmo uscire tutte di casa con un velo di gloss sulle labbra e una "passatina" di mascara. E invece non ci resta altro che correre "al trucco!".

Lo stile più difficile da realizzare (neanche a farlo apposta!) è proprio quello "acqua e sapone", trend che, quest’anno in particolare, sta riscuotendo particolare successo fra stilisti e make up artist. Dolce & Gabbana, per esempio, insieme a Cacharel e a Trussardi, hanno presentato una donna truccata in maniera molto giovanile, quasi fosse una teenager: un filo di trucco (guardate il make up di Gisele Bundchen e capirete perché) per conferire quell’aspetto un po’ algido e lunare. Ma come si fa ad ottenere questo maquillage invisibile ma tanto invidiato?

È risaputo, infatti, che il nude look sia in realtà solamente un effetto ottenuto magari dopo interminabili sedute di trucco. Prima di tutto, la chiave principale sta nella crema colorata che va a sostituire il fondotinta: la crema, infatti, ha una consistenza più leggera e, dopo averla stesa sul viso, si può completare l’operazione con della cipria illuminante ed un tocco leggero di fard sugli zigomi e sulle palpebre al posto del tradizionale ombretto. Di voga quest’anno i cosiddetti buildable, nuovi fondotinta che riescono a costruire letteralmente una seconda pelle, coprendo le imperfezioni e facendoci anche fare a meno dell’odiatissimo correttore. Da provare quindi, quelli di Pupa (Fondotinta Antitraccia Ultra Comfort Tenuta perfetta: rimane leggero sulla pelle per 14 ore eliminando l’effetto "maschera" oppure Luminys Cipria Cotta Uniformante Tocco Vellutato: rende la pelle uniforme in trasparenza, nascondendo le imperfezioni e donando un colorito naturale), Chanel (Poudre Douce Azalea o Irreelle Blush per un’ elegante trasparenza ed un maquillage fatto ad opera d’arte) o Helena Rubinstein (Color Clone Hidrapact Naked Beauty) per un effetto "naturale" rivisto e corretto.

Per la zona occhi è concesso un velo di mascara a meno che, chi abbia occhi sporgenti, non voglia convertirsi allo smocky eyes (con la matita si disegna il contorno di tutto l’occhio e si sfuma solo la palpebra aggiungendo ombretto grigio e nero). Se poi vogliamo imitare le modelle di Chanel, Christian Dior e Prada, il trucco nude con le sopracciglia in risalto e anche un po’ esagerate, risulta una variante molto gettonata assieme ad un tratto di eye liner deciso e che vuole farsi vedere (insomma un po’ alla Brigitte Bardot).

La bocca, infine, è sfacciata e strafottente: per una serata un po’ sexy o un’uscita speciale, labbra rosse fuoco e tinte di scarlatto da vera star! Se poi aggiungiamo capelli vaporosi e ondulati, scarpe aperte in punta, gonne al ginocchio e un incarnato chiaro e perfetto, il nostro boy non potrà fare a meno di sentirsi il cavaliere di una novella Gwen Stefani!

 

Articoli Correlati