Breaking Dawn: la “grande famiglia” di Angela Sarafyan

di admin

Chiunque entri a far parte del cast di Breaking Dawn si sente ben presto a suo agio, come all’interno di una grande famiglia. Ed è quello che è successo pure ad Angela Sarafyan.

Essere intervistati sul proprio ruolo in Breaking Dawn è un’esperienza da annoverare tra i bei ricordi e le avventure esaltanti. Difatti, Angela Sarafyan è stata ben contenta di raccontare la sua “sperimentazione” ad MTV. Leggiamo le sue interessanti dichiarazioni.

Angela Sarafyan racconta dell’esperienza “Breaking Dawn”

Angela Sarafyan è arrivata sul set di Breaking Dawn lo scorso novembre, ed è stata accolta sia dal regista che dal resto del cast assai calorosamente. Recentemente, MTV News ha intervistato Angela (la vampira Tia del clan egiziano), che ha parlato della sua esperienza sul set del film: “Sono andata sul set e ho incontrato Bill Condon, e lui è veramente una grande, grande persona. Sono onestamente colpita dal fatto che sia così buono e generoso, e con la vastità di questo film, è stato davvero gentile a dare ad ogni attore il suo tempo. Mi ha subito messo su un ottimo punto di partenza. Eravamo tutti in questa incredibile casbah egiziana (a novembre) a Baton Rouge, ed è stato davvero magnifico e abbastanza facile. Non c’è tutta la pressione che si potrebbe pensare. Si avvertiva come un progetto indipendente, dove ognuno si diverte, nessuno è sotto pressione. È stato così quasi tutti i giorni che abbiamo lavorato a questo film”. Ma non è finita qui. Mentre la troupe è attualmente nel mezzo delle riprese degli ultimi due film, The Twilight Saga: Breaking Dawn – Part I e Part II, la nuova arrivata ha detto anche che le cose sul set sono così “rilassate” che non si è sentita come una matricola: Ne parlavo con mia madre, e dicevo che questi ragazzi, sarebbero stati [probabimente] persone non molto gentili e piene di sè… e invece sono l’esatto contrario. Sono gentili, dolci e fantastici. Non credo che potrei trovare nulla di male da dire di ogni persona sul set. Sono persone molto umili e normali. È stata una gioia entrare a far parte di tutto questo. A proposito dell’essere “la ragazza nuova” sul set, ci sono così tanti di noi (nuovi), che siamo diventati tutti una famiglia alla fine. È stato abbastanza facile”. Angela Sarafyan, infine, ha avuto modo di contribuire a creare un po’ di retroscena, per interpretare Tia. “Ho sempre immaginato Tia come Cleopatra e Benjamin come Marco Antonio, perciò anche se sono i vampiri più giovani, sono molto determinati e ribelli. Abbiamo tutta questa storia di come avevano 4 anni e si sono incontrati e innamorati, e a 16 anni si sono trasformati in vampiri. È qualcosa del genere ed è divertente. Ho parlato con Stephenie Meyer e lei ha un’idea simile a quella che abbiamo creato. Siamo effettivamente nel bel mezzo di tutto questo, siamo a metà e non stiamo girando necessariamente nell’ordine della sceneggiatura. Per la grande scena di lotta stiamo girando sul green screen, quindi è davvero imprevedibile, perché non sappiamo che cosa faremo giorno per giorno. Ogni personaggio è più o meno nella scena, eccetto i personaggi di Ashley Greene e Jackson (Rathbone). Trascorriamo 14 ore al giorno a stretto contatto gli uni con gli altri ed è davvero emozionante, perché alla fine della giornata non sappiamo come sembrerà”.

Kristen Stewart tra le migliori attrici del 2010

I bilanci in positivo e in negativo, quando finisce un anno, si fanno anche in campo cinematografico, con liste dei film e degli attori che meglio si sono contraddistinti e che hanno soddisfatto o meno le aspettative del pubblico. Ecco dunque una nuova classifica con le “10 Migliori Attrici del 2010″, secondo il sito Screenjunkies.com. Nell’elenco completo si trovano nomi del calibro di Michelle Williams, Nicole Kidman, Naomi Watts, Julia Roberts (che si è guadagnata il primo posto per “Mangia, Prega, Ama”) e, come c’era da aspettarsi, non poteva mancare la nostra Kristen Stewart (Bella), alla settima posizione per la sua interpretazione in “The Runaways. Dicono di lei: “Kristen Stewart ha rubato la scena in questo film che documenta la nascita di Joan Jett e Cherie Currie. Questo è quel genere di ruolo che fa per lei, ed è assolutamente brillante. La Stewart è l’essenza stessa del Rock ‘n’ Roll degli anni ’70. Si sta rapidamente facendo conoscere come una delle migliori attrici del momento”.

Articoli Correlati