Glee, Amber Riley parla di Lea Michele: “Non è razzista”

di Roberta Marciano
lea michele amber riley

Durante un’intervista Amber Riley, che in Glee ha interpretato il ruolo di Mercedes Jones, ha parlato di tutto quello che è stato detto contro Lea Michele. L’attrice che quando il caos è scoppiato per mano di Samantha Ware aveva solo pubblicato un meme a riguardo, adesso ha parlato apertamente di quanto è successo, facendo però sapere ai fan che non vuole più tirar fuori l’argomento.

Leggi anche: i membri del cast di Glee contro Lea Michele

Ecco le parole di Amber Riley

Non dirò che Lea Michele è razzista. Non è quello che sto dicendo. Questo è quello che si è supposto visto il periodo in cui ci troviamo e visto quello che sta succedendo alle persone di colore. Non dirò che è razzista. Lea è incinta e credo che tutti dovrebbero darsi una calmata. L’avete trascinata in tutto questo per un paio di giorni. Ma allo stesso tempo posso dire che nei miei DM c’erano tanti attori e attrici di colore che mi hanno raccontato delle storie e di quello che hanno dovuto subire sul set, terrorizzati da ragazze bianche che sono protagoniste dello show.

Come Amber, anche Heather Morris era andata in difesa della nostra Rachel Berry parlando di come fosse effettivamente difficile e spiacevole lavorare con lei, ma non per questo la si poteva considerare razzista: “Stiamo supponendo che lo sia. E tutti sappiamo cosa succede quando si suppongono le cose…” aveva dichiarato Heather.

Insomma, dopo un po’ di commenti negativi sembra che la situazione stia un po’ tornando alla calma dato che le star del cast di Glee stanno cercando di ridimensionare la vicenda. Sicuramente il comportamento da bullo di Lea è da condannare ma accusarla di razzismo in un momento storico del genere è davvero pesante, soprattutto qualora non dovesse essere vero, come molti stanno facendo intendere.

Cosa ne pensate delle parole di Amber Riley sulla diatriba con Lea Michele?

Articoli Correlati