Naya Rivera: la polizia rivela la causa della morte dopo l’autopsia

di Roberta Marciano
naya rivera

Il dipartimento di polizia di Ventura County, ha condiviso quest’oggi il referto dell’autopsia eseguito sul corpo di Naya Rivera. L’attrice era stata ritrovata nella mattinata del 13 luglio a Lake Piru, proprio nel punto in cui si era tuffata insieme al figlio di 4 anni Josey.

Ecco la causa della morte

Dall’autopsia emerge quanto era stato ipotizzato già nelle primi fasi della sua scomparsa. L’attrice che in Glee interpretava Santana Lopez è morta per annegamento. Nel referto si legge:

La mattina del 13 luglio il coroner di Ventura County è stato informato del recupero del cadavere di una donna che si credeva fosse la 33enne Naya Marie Rivera, recuperato da Lake Piru in California. Le circostanze e le caratteristiche indicavano subito che si trattasse proprio di Naya e la sua identità è stata confermata dall’impronta dentale. Il corpo è stato esaminato ai raggi X ed è stata eseguita un’autopsia completa. Ciò che è emerso dall’autopsia è che la causa è stata l’annegamento, così come le condizioni del corpo sono collegabili al momento in cui è finita in acqua. Non ci sono segni che ci fossero nel suo corpo droghe o alcool ma saranno effettuati anche dei test tossicologici

La polizia ha comunque etichettato la morte di Naya come un incidente causato dall’annegamento. Il test tossicologico è più una prassi che viene solitamente portata avanti in queste circostanze.

 

Articoli Correlati