Tredici 3: le scene più commoventi della terza stagione

di Roberta Marciano
tredici scene commoventi

Nonostante la terza stagione di Tredici, in onda su Netflix, non si presenti come memorabile e ricca di colpi di scena, dobbiamo dare credito ad alcune parti che ci hanno fatto scendere una lacrimuccia.

Ascolta la nostra recensione di Tredici 3 nel podcast di Ginger:

13 Reasons Why è una serie che va dritta al punto e tratta sempre argomenti spinosi che, purtroppo, sono presenti nella vita degli adolescenti. Noi di Gingergeneration.it vogliamo ricordare insieme a voi alcune delle scene più commoventi di questo Tredici 3.

L’assemblea e la confessione di chi ha subito violenze

Uno dei momenti più toccanti di questa stagione è il discorso che Jessica fa durante l’assemblea scolastica. “Sono Jessica Davis e sono una sopravvissuta” dopo essere stata stuprata da Bryce. Insieme a lei altre ragazze della scuola hanno subito la stessa sorta da altre persone che si sono rivelati dei carnefici. Il momento più toccante è quando Tyler fa lo stesso, parlando della sua violenza e spingendo altri uomini a fare lo stesso. Non bisogna avere vergogna per quello che è successo, ma parlarne aiuta. Questo è uno dei momenti più belli e toccanti di questa stagione.

Le lacrime di Bryce Walker

Nonostante quello che Bryce ha fatto è sicuramente imperdonabile, il modo in cui cerca di cambiare per non commettere più gli stessi errori e ammirevole. Capire di aver sbagliato e di aver causato un dolore immenso è un grande passo. Bryce non è un mostro e i motivi del suo comportamento sono probabilmente dati da violenze che anche lui ha subito in passato. La scena in cui piange a dirotto abbracciato dalla madre, ci fa capire che siamo tutti un po’ vulnerabili. Ciò non toglie le atrocità di cui si è macchiato, ma ci mostra il lato umano di una persona che sembra pronta a cambiare.

Quando Tyler confessa la violenza a Clay

Nella precedente stagione, Tyler aveva subito una violenza da Monty nei bagni della scuola. Questo fardello lo fa vivere male ed è quello che scatena la sua rabbia e la voglia di vendetta. Il suo personaggio è in notevole crescita in questa stagione e quando riesce finalmente a fidarsi di qualcuno si apre completamente raccontando la sua storia. Lo fa con Clay che gli è stato molto vicino. Il suo pianto straziante e l’abbraccio consolatorio che riceve, rendono questa scena una delle più commoventi.

 

 

Cosa ne pensate della terza stagione di Tredici?

Articoli Correlati