Tredici 4: come finisce la storia di Justin Foley in 13 Reasons Why

di Roberta Marciano
justin foley tredici

Forse non tutti possono essere salvati. La storia di Justin Foley in Tredici ci fa capire questo, che a volte il danno è troppo grande e non sempre si può rimediare: non importa quanto ci si provi. Ed è proprio dall’evoluzione del suo personaggio dalla prima all’ultima stagione che possiamo intuire questo.

Leggi anche il recap completo della quarta stagione

Non si tratta però di un semplice fallimento perché la crescita di Justin nel tempo è evidente ma spesso è difficile scappare da sé stessi. Il ragazzo è passato da essere il classico giocatore di football che si fa trascinare dagli altri a diventare una persona più consapevole di sé, sempre più leale e disposto a mettere gli altri davanti a lui stesso.

La sua evoluzione è sicuramente molto particolare. Dalla terza alla quarta stagione lo vediamo toccare il fondo ma avere voglia di rialzarsi. Va in rehab e cerca di essere sobrio e pulito e di stare lontano dalle droghe ma il passato sembra sempre ritrovarlo. Justin affronta in questa stagione la morte della madre, scomparsa per overdose. Nonostante i due non fossero legati e ormai il ragazzo vivesse in pianta stabile a casa della famiglia Jensen, per lui è un duro colpo, forse più di quanto le persone intorno a lui siano riuscite a capire.

La fine di Justin e in generale la sua storyline è sicuramente una delle più tristi e toccanti. Hanno cercato di aiutarlo, ma sarà stato abbastanza? Si è lasciato lui andare troppo in fretta?

Quando l’HIV e tutti i problemi correlati sono ormai impossibili da combattere c’è un velo di tristezza in tutti, come è giusto che sia, e ci fa capire che in un certo senso il destino di Justin era forse già scritto.

 

Cosa ne pensate della storyline di Justin Foley in Tredici?

Articoli Correlati