Tredici 3, il ritorno delle cassette: si chiude il cerchio?

di Roberta Marciano
tredici 3 cassette

Tutto è iniziato con delle cassette incise da Hannah Baker e tutto sembra essere finito con l’ultima cassetta registrata da Bryce Walker prima di morire. Così sembra chiudersi il cerchio di sofferenza e dolore dalla prima stagione di Tredici, dando forse un nuovo senso di pace ai protagonisti della storia.

Ascolta la nostra recensione di Tredici 3 nel podcast di Ginger:

Nella prima stagione le cassette sono la chiave essenziale della storia. Sono il modo in cui Hannah decide di raccontare la sua versione dei fatti, il suo sfogo personale, le sue 13 ragioni per farla finita. Come ricorderete le cassette vengono consegnate a Tony che avrà il compito di farle ascoltare a tutti i protagonisti delle 13 storie.

Tony, però, non porterà a termine il compito perché le cassette saranno rese pubbliche prima di arrivare tra le mani di Bryce, tra gli ultimi della lista fatta da Hannah. Per paura che siano distrutte Tony e Clay provano un altro tipo di approccio.

Il ritorno delle cassette in Tredici 3

In questa terza stagione le cassette fanno il loro ritorno. Tony ne ha conservato una copia e pensa che sia giunto il momento che Bryce le ascolti e anche il ragazzo sembra dello stesso parere. Ascoltandole si rende conto del male che ha causato, di quanta sofferenza ci fosse nelle parole di Hannah e che doveva provare a rimediare.

Per questo motivo registra anche lui una cassetta che consegna a Jessica. Una cassetta di scuse e una confessione su tutti gli stupri da lui commessi che lei e tutti i ragazzi ascoltano insieme, dopo che Monty è stato accusato come l’assassino di Bryce.

 

Cosa ne pensate della terza stagione di Tredici?

Articoli Correlati