Sabrina Carpenter: la recensione della data milanese dell’EVOLution Tour!

di Alessia Bisini

All’età di soli 18 anni, Sabrina Carpenter non è semplicemente un’affermata attrice, ma anche una cantautrice che vanta ben due album in studio: Eyes Wide Open (2015) e EVOLution (2016).  Dal 2014 interpreta il ruolo di Maya nella serie targata Disney Girl Meets World, ma la sua più grande passione è, fin dall’età di cinque anni, la musica.

Dopo la pubblicazione del primo singolo Can’t Blame A Girl For Trying, scritto appositamente per lei dall’amica e collega Meghan Trainor, la sua carriera è decollata e i video ufficiali dei suoi singoli vantano milioni di visualizzazioni su YouTube.  “Sono romantica, vivace e talvolta un po’ malinconica” aveva dichiarato in passato la cantante. Dopo l’uscita dell’ultimo disco, ad ottobre 2016, Sabrina ha registrato il tutto esaurito nei concerti del suo EVOLution Tour negli Stati Uniti e finalmente è approdata pure in Europa.

Milano è stata la data di chiusura di un tour che ha portato la giovanissima interpretare a confrontarsi con un pubblico molto diverso da quello statunitense. Ad aprire la serata ai Magazzini Generali è stato uno dei maggiori esponenti della nuova generazione di star del web: Luca Chikovani. Sabrina sale sul palco alle 20:00 in punto accompagnata dalla sua band, tra i cui membri spicca la sorella Sarah nelle vesti di corista.

La scaletta dell’EVOLution European Tour è composta da brani che hanno reso Sabrina Carpenter una delle giovani artiste più acclamate dai teenagers. Il pubblico è infatti prevalentemente composto da pre-adolescenti che, ovviamente, conoscono tutte le parole delle canzoni della loro beniamina. Non mancano i genitori seduti sulle poltroncine che circondano la venue.


La cantante si muove con disinvoltura tra un brano e l’altro: si passa da Smoke And FireCan’t Blame A Girl For Trying a No Words, alle power songs come We’ll Be The Stars e All We Have Is Love. Non potevano mancare pezzi come Wildside ( brano di punta della colonna sonora di Adventures In Babysitting, Disney Channel Original Movie in cui la Carpenter ha recitato insieme all’altra stellina Disney Sofia Carson), Eyes Wide Open e l’ultimo singolo, forse quello che le ha dato il successo maggiore in Italia: Thumbs. Sabrina incita il pubblico a “girare i pollici” e saltare con lei, lasciandosi completamente andare. Un pollice in su per la scelta delle cover, That’s Why I Like di Bruno Mars, Heathens dei Twenty One Pilots e la magnifica Beautiful di Christina Aguilera.

Nel complesso, abbiamo passato una serata piacevole e il talento di Sabrina è sicuramente innegabile! Ci auguriamo torni in Italia per proporre la sua discografia aggiornata.

 

Scaletta:

Smoke and Fire 

Feels Like Loneliness

No Words

Heathens (Twenty One Pilots Cover)

Wildside (dalla colonna sonora di Adventures In Babysitting)

Can’t Blame A Girl For Trying

Run and Hide

We’ll Be The Stars

Thumbs

Mirage

Don’t Want It Back

All We Have Is Love

Eyes Wide Open 

Space

 

On Purpose

Shadows

 

Sabrina Carpenter: la recensione della data milanese dell’EVOLution Tour!

Articoli Correlati