Pattinson: era meglio non fare Little Ashes

di admin

Premesso che noi ragazze lo preferiamo nella versione del "vampiro perfetto" Edward Cullen, si sa che l’attore Robert Pattinson ha terminato di girare in Spagna un film sulla vita di Salvador Dalì intitolato "Little ashes". Il film, che parla della relazione controversa tra Dalì e il poeta Federico Garcia Lorca, ha destato un certo scalpore per le scene abbastanza spinte in cui i giovani attori hanno dovuto cimentarsi sul set.

Al magazine GQ l’attore di Twilight e New Moon ha addiritura confessato "Non pensavo che questo film sarebbe uscito. Non ci sarà neanche promozione e, lo so che è terribile da dire, ma forse sarebbe stato meglio non farlo proprio". Pattinson ha poi spiegato "C’erano un sacco di scene di sesso gay e io e l’altro protagonista Javier Beltrán, siamo entrambi etero, ci sembrava stessimo facendo una cosa ridicola".

Insomma, il bel Robert si è pentito di aver accettato un ruolo in "Little ashes", arrivando ad augurarsi che il film non fosse mai stato girato!

Viene da chiedersi come abbia fatto un attore così quotato – dopo il successo di Twilight – a ficcarsi in una situazione così. Ebbene: quando ha accettato di interpretare il giovane Dalì, Robert Pattinson non aveva ancora fatto nemmeno il provino per Twilight e pensava che un ruolo così difficile come quello di "Little ashes" lo avrebbe portato all’attenzione del pubblico. E invece quella che per Robert doveva essere una "vacanza in Spagna" si è trasformata in un incubo: " non avrei immaginato di ritrovarmi sul set di un film difficile" ha detto infatti Robert.

Insomma, il suggerimento che Robert manda alle sue fan è un po’ questo: ignorate questa imbarazzante parentesi e venite  a vedere New Moon! Noi non aspettiamo altro, soprattutto se, come anticipato, potremo anche incontrare Robert dal vivo sul set di Montepulciano!

Leggi anche: Il cast di New Moon in Italia: si gira a Montepulciano

Leggi anche: Kristen Stewart adora taylor Lautner

Articoli Correlati