Nella calza della Befana

di admin

Ci siamo, domani la Befana porterà via tutte le feste natalizie che ci hanno dato felicità, divertimento e relax nell’ultimo mese. Per fortuna tradizione vuole che la giornata dell’Epifania sia molto, molto dolce!  Se ancora non avete riempito le vostre calze ecco qualche idea golosa per chiudere in bellezza il periodo delle feste.

Nella tradizione italiana, la Befana è infatti dispensatrice di leccornie e doni per i bimbi – e gli adulti – che sono stati più buoni nell’anno passato e di piccoli rimproveri per i più capricciosi.
Come tutte sappiamo, ricevere i doni della Befana, si appende una grossa calza sul caminetto della casa e il giorno dell’Epifania la calza sarà riempita di doni e dolciumi di ogni sorta.


Dolci fatti in casa e tradizioni regionali italiane

In occasione dell’Epifania, in molte regioni italiane si preparano torte a base di miele, ma tante e variegate sono le tradizioni della nostra terra.

In Veneto il dolce più caratteristico è la pinza, una sorta di rotonda e grossolana focaccia fatta con farina di frumento e granoturco, zucca, fichi secchi, uvetta, semini di finocchio burro o strutto.

La Versilia vanta ricette storiche, tradizionali, semplici – ma gustose – tipiche della cucina povera e contadina, come i Befanini, biscotti dall’impasto simile a quello della pasta frolla e dalle forme tipiche dei biscotti natalizi. I dolci vengono spennellati con uovo sbattuto  e cosparsi di confettini colorati.

A Varese sono tipici i Cammelli di pasta sfoglia dolci ricoperti di zucchero.

Dappertutto, invece, c’è il Carbone dolce, un compromesso per chi è sttao più birichino, un dolce tradizionale fatto con zucchero semolato, carbone vegetale acqua e uova.
Alcune varianti prevedono l’aggiunta di qualche grammo di liquirizia in polvere nell’impasto o anche l’uso di essenza al mandarino per aromatizzare.

A Roma, ogni anno la Befana è protagonista in Piazza Navona, uno dei luoghi più famosi della città. Qui si possono trovare balocchi, bancarelle con giocattoli, regali, dolci, luci colorate, musiche e artisti di strada.

Dolci per la Befana del 2009

“L’Epifania tutte le feste porta via” si dice. Oltre ai dolci elaborati secondo le ricette tipiche nelle varie regioni d’Italia, si continuano a gustare i dolci tradizionali delle Feste Natalizie, come pandoro, panettone e torroni.
Motta proponeo panettoncini dedicati al nuovo capolavoro di Disney Pixar, WALL-E.  All’interno del panettoncino si possono trovare le simpatiche palline rimbalzine in quattro diversi soggetti.
I pandorini Motta invece, dedicati alle Principesse Disney, contengono in regalo i braccialetti alla moda personalizzati per tornare bambine.
I Cioccolatini delle Feste di Motta sono Babbo Natale al ripieno gianduia, Pupazzo di Neve ripieno al latte, Panettoncino di cioccolato ripieno al cacao e Stella ripiena all’arancia.

Per i fan del cioccolato fondente ecco il dolce Nero Perugina, fatto di morbida pasta al cacao e ricoperto da cioccolato fondente, internamente farcito di crema al cioccolato fondente. Ci sono 2 varianti, extrafondente classico oppure extrafondente al gusto arancia.

Per la Befana Lindt  propone calzine di lana verdi e rosse che contengono 60g di boules Lindor al latte.

La piemontese Caffarel ha creato eleganti confezioni che propongono una selezione delle sue storiche prelibatezze. Ci sono anche i dolci con decorazioni abbinate, tra cui Peluche appendibile e Babbo Natale Appendibile, corpo cavo di puro cioccolato al latte con all’interno una sorpresa di cioccolato.


Buon appetito!

E’ difficile resistere a tutte queste tentazioni, con la Befana che chiude il periodo delle feste Natalizie, per cui concediamoci ancora qualche prelibatezza, senza abbuffarci e magari seguendo i consigli del manuale semiserio antiabbuffata, prima di mettere in atto i buoni propositi alimentari per l’anno nuovo.

Leggi anche "Epifania: l’origine religiosa e la leggenda popolare"

Immagini:

1: Flickr.com

2: Flickr.com

3: cioccolatini Motta

4: calze Lindor Lindt

 

Articoli Correlati