Marco Mengoni: audio, testo e significato di Everest, estratta da Atlantico

di Alberto Muraro
marco mengoni

Esce quest’oggi, 30 novembre, negli online store, nelle piattaforme streaming e nei negozi Atlantico0, il quinto disco della carriera di Marco Mengoni. Fra i brani dell’album, troviamo anche il pezzo Everest.

Una ballad che diventa un brano UP. “Io cambio e mi trasformo per sopravvivere al cattivo tempo”. Il momento in cui percepisci che devi assecondare il desiderio di trasformazione che senti affiorare in te e che ti affascina. L’arrangiamento accompagna l’evoluzione di questo stato d’animo raccontando una storia d’amore da una prospettiva soggettiva.

L’album, anticipato dai singoli Buona Vita e Voglio, è disponibile in ben 5 versioni, ognuna con una tracklist leggermente diversa e un booklet dedicato. Questi i titoli delle deluxe version:

· 01/05 Atlantico – Attraverso la gente

· 02/05 Atlantico – Filtro di coscienza

· 03/05 Atlantico – Immersione emotiva

· 04/05 Atlantico – Oceano di esperienza

· 05/05 Atlantico – Piano unico

ll’interno della tracklist si trovano alcune collaborazioni inedite. Tra queste, il brano Hola, disponibile anche nella solo version di Mengoni, unisce la voce di Marco a quella di Tom Walker.

Tom Walker è il breakout artist inglese che ha avuto più successo nel mondo in questo 2018, e la sua Leave A Light On ha mantenuto la vetta dell’airplay radiofonico per mesi, #1 su iTunes in 16 Paesi, 1 milione e 800mila copie vendute nel mondo e 140 milioni di streaming su Spotify.

Qui sotto trovate audio, testo e traduzione di Everest:

CLICCA QUI PER ASCOLTARE ATLANTICO E LEGGERE TUTTI I TESTI DELLE CANZONI!

 

Testo di Everest di Marco Mengoni:

Mi dici che sono cambiato
che non mi riconosci più
ma per fortuna amore
per fortuna

altrimenti sarei morto
dopo tutto ciò che ho visto
dopo quello che ho sentito
e che ho vissuto

io cambio e mi trasformo
per sopravvivere al cattivo tempo
io cambio e mi trasformo ma i cambiamenti han bisogno di tempo
e il tempo non aspetta noi

Alla fine io ho scelto te
fino alla cima dell’Everest
alla fine io ho scelto te
sotto la neve sempre io e te
senza l’ossigeno solo io e te
solo io e te solo io e te

In mezzo a strade semi deserte
di città senza nome
il tuo respiro le tue parole
dentro un bar alla chiusura
in un albergo in una radura
Abu Dhabi Fuerteventura

io cambio e mi trasformo
per sopravvivere al cattivo tempo
io cambio e mi trasformo ma i cambiamenti han bisogno di tempo
e il tempo non aspetta noi

Alla fine io ho scelto te
fino alla cima dell’Everest
alla fine io ho scelto te
sotto la neve sempre io e te
senza l’ossigeno solo io e te
solo io e te solo io e te

Amore copriti bene
qui non c’è sempre il sole
sotto la neve sempre io e te
e alla nostra altitudine
servono parole nuove

Amore copriti bene
non si vede più il mare
a questa altitudine

Alla fine io ho scelto te
fino alla cima dell’Everest
alla fine io ho scelto te
sotto la neve sempre io e te
senza l’ossigeno solo io e te
solo io e te solo io e te

 

Che ne pensate di Everest di Marco Mengoni?

Articoli Correlati