Nuovi guai per Kylie Jenner: una marca di moda (Plugged NYC) l’accusa di plagio!

di Claudia Lisa Moeller

La nuova linea di bikini di Kylie Jenner è in pieno ad una polemica mai vista. Dopo le accuse di aver copiato il look a Beyoncé (qui le accuse) ora ne arriva un’altra. Una marca di moda accusa Kylie di aver proprio copiato la loro ultima linea di moda. Plugged NYC.

In più l’ereditiera avrebbe non solo copiato il look e la fantasia militare, ma la stessa (o almeno il suo staff) avrebbe addirittura chiesto alla casa di moda in questione di mandare dei capi per un servizio fotografico. La marca di bikini che si dice plagiata ha anche pubblicato gli stralci delle presunte mail che mostrerebbero da dove Kylie Jenner avrebbe preso ispirazione.

 

Non solo Kylie Jenner in quest’ultimo caso verrebbe accusata di aver copiato, ma anche di aver preso ispirazione da un marchio che ha usato e che l’ha vestita.

Se la prima accusa era un po’ esagerata a nostro giudizio, con la seconda casa di moda diventa davvero imbarazzante il confronto. Le due linee di moda sono pressoché identiche…

MIX & MATCH Your Plugged Camo ? Our Camo Pants Are Unisex! PLUGGEDNYC.COM #camo

Un post condiviso da PLUGGEDNYC. (@pluggednycstore) in data:

Questo sarebbe il look che Kylie Jenner avrebbe comprato dalla casa di moda che ora la sta accusando.

We the new generation #PLUGGEDARMY @kyliejenner ? vetements x @pluggednycstore

Un post condiviso da Tizita (@theplugsdaughterr) in data:

Plugged NYC ha anche pubblicato un’eloquente nota che recita:

Voi non sostenete il talento, ma la popolarità.

Vedremo cosa e se risponderà alle accuse Kylie Jenner. Nel frattempo l’ereditiera ha soltanto postato l’annuncio della sua nuova linea di cosmetici per l’estate…

E tu cosa ne pensi di questa seconda accusa da parte contro Kylie Jenner?

Articoli Correlati