Ghali: audio e testo di Flashback, il suo nuovo singolo!

di Alberto Muraro

Bentornato Ghali! Dopo qualche mese di silenzio e dopo la pubblicazione dei singoli Vossi Bop, Turbococco, Hasta la vista e I Love you, l’artista tunisino pubblica oggi un nuovo singolo. Flashback, questo il titolo della canzone, è disponibile dalla mezzanote dello scorso 11 novembre su tutte le piattaforme di streaming.

Ecco la cover di Flashback di Ghali!

flashback

Ghali va molto fiero di questa canzone. In una recente diretta streaming con cui ha anticipato l’uscita della canzone, Ghali ha ammesso che la sua seconda strofa è una delle cose migliori che abbia mai scritto! Il brano, teoricamente, dovrebbe essere il primo singolo estratto dal nuovo disco del rapper, in uscita a breve.

Qui sotto trovate audio e testo di Flashback di Ghali!

Ecco il significato della canzone:

È forse la frase che più rappresentata quello che volevo esprimere – ha dichiarato Ghali

Gli ultimi anni per me sono stata una montagna russa di emozioni ed esperienze, a volte molto positive altre piuttosto negative. Ho alternato momenti di estrema felicità ad altri di profonda delusione e amarezza. Con quella frase volevo rendere palese il mio rapporto con Dio e sancire il patto con me stesso per un nuovo punto di partenza, tenendo bene a mente chi mi è stato vicino nei momenti più bui e dimenticando quello che mi ha ferito.

Flashback rappresenta la mia volontà di abbracciare chi mi segue da quando ero solo una promessa. Indip­endentemente dall’evoluzione del mio suono, la mia anima è urban e non ci rinuncio!”

 

Testo

possiamo restare best friends
ma ho due richieste
proteggi queste bestie
in corsa campestre
commissario taglia teste con il Winchester
non fare il guastafeste
c’ho brutti flashback

mio padre non c’è se n’è andato via
ha pensato a se
non è colpa mia
mia madre è con me nella guerrilla
mai visto unun re in periferia
alza i pantaloni abbassa quei toni
giuro, non mi trovi in certe situazioni
intervistatori mi chiedon ius soli
credo soltanto che siamo più soli
non so parlare so solo canzoni
svito bulloni giro spaghettoni non presto attenzioni che non mi ridanno
a mio papà
l’ho visto più dentro che fuori

non ho mai la mia età, no mai
non c’è più gravità ormai
tra noi e l’al di là un viavai gingergeneration
sei solo un piano A lo fai

possiamo restare best friends
ma ho due richieste
proteggi queste bestie
in corsa campestre
commissario taglia teste con il Winchester
non fare il guastafeste
c’ho brutti flashback

da tempo non c’è quiete tra le tempeste
borbottan le vecchiette dalle finestre
il quartiere si riveste dopo le 7
tra pattuglie e gangster c’ho brutti flashback

pensavo di averlo d’acciaio
sto cuore nei messaggi che ho mandato per sbaglio
fisso le lancette che girano al contrario
tu guardami gli occhi se vuoi leggermi il diario
è inutile che aspetto qua non c’è un premio in palio
anche se sto sul podio ho preso un filo di nylon
un gangster teen idol, sta morte la odio sta vita la amo
seppure la taglio
mi scuso se sbaglio
in zona vendevo al dettaglio
se zoomi ora vedi il dettaglio
woooo sti fluss cosa fanno? Infami si nasconderanno
e gli alberi me lo diranno

non ho mai la mia età, no mai
non c’è più gravità ormai
tra noi e l’al di là un viavai
sei solo un piano A lo fai

possiamo restare best friends
ma ho due richieste
proteggi queste bestie
in corsa campestre
commissario taglia teste con il Winchester
non fare il guastafeste
c’ho brutti flashback

da tempo non c’è quiete tra le tempeste

borbottan le vecchiette dalle finestre
il quartiere si riveste dopo le 7
tra pattuglie e gangster c’ho brutti flashback

Articoli Correlati