Fedez: la reazione di Alessandro Zan al monologo del Primo Maggio 2021

di Alberto Muraro

Non si è fatta certo attendere la reazione del deputato PD Alessandro Zan al bellissimo discorso che Fedez ha tenuto in occasione del Concerto del Primo Maggio 2021.

fedez

Proprio qualche giorno fa Fedez aveva incontrato Zan per parlare del DDL Zan, un disegno di legge molto importante che si spera possa essere approvato presto. Il Disegno di Legge andrebbe infatti a tutelare molte categorie oggi vittime di discriminazioni. Il DDL non è infatti solo un disegno di legge che tutelerebbe la comunità LGBT ma anche le donne e i disabili contro violenz e discriminazioni.

Il problema è che, soprattutto dal lato Lega in Senato, il DDL ha trovato molti pareri contrari. Il tema è delicato e, ovviamente, sta smuovendo molte coscienze, da una parte e dall’altra.

Il discorso di Fedez al Concerto del Primo Maggio e la reazione di Alessandro Zan

Fedez ha colto la palla al balzo invitando Mario Draghi a concentrarsi su quella che, oggi, nonostante il Covid-19, è una priorità del nostro paese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ginger Generation (@gingergeneration)

Il discorso dell’artista è stato un duro j’accuse nei confronti di quei rappresentanti della Lega che, in tempi non sospetti, sono stati protagonisti di dichiarazioni omotransfobiche.

Vorrei decantarvi un po’ dei loro aforismi, se posso. “Se avessi un figlio gay lo brucerei nel forno”, Giovanni de Paoli, consigliere regionale Lega Liguria. “I gay? Che inizino a comportarsi come tutte le persone normali”, Alessandro Rinaldi, Consigliere per la lega Reggio Emilia. “Gay vittime di aberrazioni della natura”, Luca Lepore e Massimiliano Bastioni, consiglieri regionali leghisti, questa l’hanno scritta insieme chissà da soli cosa potevano partorire!

I gay sono una sciagura per la riproduzione e la conservazione della specie, Alberto Zegger consigliere comunale la Lega Nord a Verona. Il matrimonio gay porta all’estinzione della razza, Stella Conosceva candidata leghista. L’ultima è quella che ha anche un tocco fantasy dentro: “Fanno le iniezioni ai bambini per farli diventare gay”, candidata della Lega Giuliana Livigni.

Ecco le parole di Alessandro Zan:

 

Articoli Correlati