Cannes 2017: il photocall di Okja, tra grida e fischi al sabotaggio di Netflix

di Paola Pirotti
okja cannes 2017

Dopo la lunga polemica sulla presenza di Netflix al Festival di Cannes 2017, arriva finalmente il primo film del colosso dello streaming.

Okja è il primo dei due film in concorso a Cannes, quest’anno, che non uscirà nelle sale ma sulla piattaforma Netflix.
La partecipazione del celebre produttore e distributore sembra essere destinata al tormento.
Prima il presidente di Giuria, Pedro Almodovar, ha dichiarato di trovare assurda la presenza di Netflix a Cannes.

Oggi, invece, pare che alcuni problemi tecnici abbiano interrotto la proiezione del film.
Il clima di tensione che gira sulla croisette si è trasformato in fischi e urla. I giornalisti presenti durante la proiezione, e non solo, hanno già gridato al sabotaggio e complotto.

Secondo alcuni giornalisti presenti durante l’evento, il pubblico ha reagito negativamente per la situazione tesa. Ma non solo: i primi minuti del film sono stati proiettati nel formato sbagliato.
I primi fischi sono arrivati quando qualcuno ha applaudito al logo di Netflix, contro il triste trattamento ricevuto dal Festival.
Il Festival, naturalmente, si è scusato per il malfunzionamento.

Per il photocall hanno posato il regista, Bong Joon-ho, e i protagonisti del film: Lily Collins, Jake Gyllenhaal, Tilda Swinton, Steven Yeun e Paul Dano. Nel cast anche Devon Bostick (Jasper di The 100!)

 

Il film racconta la storia di Mija (Ahn Seo-hyun), una ragazzina coreana che lotta per salvare il suo migliore amico, un enorme e timido animale fantastico di nome Okja, da una multinazionale.

Ecco il trailer di Okya:

Cosa ne pensate della polemica su Netflix a Cannes 2017?

Articoli Correlati