Breaking Dawn Parte 1: i miti sulla vita di Robert Pattinson

di admin

Grazie alla strepitosa fama acquisita in questi anni, sulla persona di Robert Pattinson della Twilight Saga e sulle sue abitudini hanno iniziato a circolare diverse “leggende”.
Il magazine Irish Central ha selezionato i dieci miti più gettonati sulla vita di Robert Pattinson, per ognuno dei quali ha riportato delle prove che smentiscono quanto sostenuto. Non ci resta che leggerli tutti d’un fiato per saperne di più sul nostro attore preferito.

Scopriamo quali sono i 10 miti più gettonati (e poi smentiti) su Robert Pattinson

1. Spende una fortuna per i suoi capelli

Quando gli è stato chiesto da MTV quali siano i prodotti che usa per la sua messa in piega, Pattinson ha dichiarato: “Io uso il detergente per cani!” Mentre un’altra volta ha detto a MTV: “Non lo so. Io non vedo proprio il motivo di lavare i capelli.”

2. Robert Pattinson è legato alla famiglia reale

Una volta il nostro beniamino ha scherzato sull’essere imparentato con la famiglia reale della Gran Bretagna al Jimmy Kimmel: “Non credo di aver mai incontrato i reali. Quando sono arrivato negli Stati Uniti, ho detto alla gente che li conoscevo. Mi hanno creduto! Cinque o sei anni fa, quando sono venuto per la prima volta a Los Angeles, non c’erano molti inglesi, ora ce ne sono un milione e la gente ancora mi crede.”

3. Vuole essere una rock star

Quando gli è stata chiesta la possibilità di rilasciare alcune delle sue canzoni, essendo pure un musicista di talento, l’attore ha risposto a PopSugar: “Ho scritto le canzoni un anno fa con un mio amico. Stavo prendendo in considerazione l’idea di abbandonare la recitazione e fare il musicista, ma poi è arrivato il film su Dalì e poco dopo Twilight è diventato così enorme. Quindi penso che rinuncerò al mio sogno di bambino di essere un musicista e continuerò davvero a recitare, per ora.”

4. Fa una dieta sana

Parlando al Daily Star, Robert ha ammesso di avere un debole per i dolci: “Sono un mangiatore compulsivo. Penso che sarò così grasso quando sarò più vecchio. È ridicolo…”

5. Guarda tutte le sue interpretazioni

Al Los Angeles Times la giovane star ha raccontato che non gli piace guardarsi nei film una volta che vengono rilasciati: “Non guardo la mia roba. Mai.”

6. Era un fan di Twilight prima del provino.

Prima della sua audizione per il ruolo del vampiro Edward Cullen, Robert Pattinson sapeva molto poco riguardo la saga. Difatti ha svelato al Los Angeles Times: “Sapevo poco a riguardo. Non sapevo molto del libro. Ci sono andato pensando che fosse un film di vampiri diretto da Catherine Hardwicke, una sorta di film crudo realisticamente indipendente.”

7. Non può guidare.

Il papà dell’attore ha lavorato come commerciante di auto d’epoca, ecco il perché del suo apprezzamento per le auto antiche, e perché al Los Angeles Times ha aggiunto: “Mi piacerebbe avere una Porsche o una Ferrari d’epoca degli anni ’70. Le Ferrari sono così belle!”

8. Parla correntemente francese.

Nonostante abbia studiato il francese al liceo, l’attore ha scherzato con Vanity Fair: “Io parlo francese, una specie. Come un bambino di tre anni.”

9. Ha studiato a Oxford e ha frequentato la RADA.

La star ha detto al Daily Mirror della Gran Bretagna che, nella speranza di ottenere un lavoro, in alcune occasioni ha fatto finta di essere uno studente di Oxford: “Ero stato disoccupato per anni e, quando sono arrivato a Los Angeles, a tutti i direttori del casting dicevo ‘Oh, ho frequentato la RADA (Accademia Reale di Oxford di Arte Drammatica)’ – se hai un accento inglese puoi farla franca. E dicevo anche che ero andato a Oxford.”

10. I fans di Twilight sono ossessionati da Robert Pattinson.

Quando il West Londoner ha comunicato la scelta dell’attore per la parte di Edward Cullen, molti fan al momento hanno pensato fosse una scelta terribile. Al Daily Mirror Pattinson ha rivelato: “La gente mi ha mandato lettere minatorie, e Internet era pieno di messaggi dei fan di Twilight che non mi volevano. Ma poi il trailer è uscito e tutto è cambiato. Ho cominciato a ricevere lettere d’amore e lettere dei fan, invece di lettere di odio.”

Articoli Correlati