Video choc: ragazzina chiede aiuto su Youtube perché vittima del bullismo

di admin

youtubeParlare del bullismo suscita sicuramente emozioni forti, ma assistere al video di una ragazza di 13 anni che chiede aiuto su youtube perché da troppo tempo è vittima delle cattiverie dei bulli (anche se forse questo termine è troppo soft per descrivere persone che rovinano la vita degli altri) è qualcosa che spezza il cuore e fa riflettere.

Senza parole, senza difese

Alye Pollack ha 13 anni e frequenta la Westport Junior High, una scuola del Massachusetts. Forse ha sentito di non poter resistere oltre e ha voluto che il mondo sapesse in che dramma si è trasformata la sua esistenza, così ha affidato le sue inquietudini al web, che sempre di più si trasformando in una grande famiglia dove gli sconosciuti ascoltano le storie degli altri e mandano parole di conforto e testimonianze d’affetto.

Alye non parla, si limita a far scorrere dei cartoncini che sono pugni nello stomaco di chi legge. Uno dopo l’altro,  poche parole scritte con una grafia ancora da bambina, narrano la sua solitudine e la sua tristezza. “ Non sono felice, ho pochi amici, amo la scuola ma odio i ragazzi che la frequentano, tutti i giorni mi sento ripetere parole come mostro, grassa, lesbica, prostituta, non la faccio finita ma ci sono vicino: aiutatemi”. Lei guarda la telecamera con occhi tristi e si capisce che non sa proprio come uscire da questa situazione, però è stata forte. Ha trovato il sistema di sfruttare uno strumento di comunicazione come youtube e di far sentire la sua voce anche senza parlare.

Il web ha raccolto il suo appello, in migliaia cliccano il suo video e le mandano messaggi di conforto e di amicizia come “non mollare”. Pare che addirittura che all’interno della scuola di Alye le cose siano cambiate, molti ragazzi hanno modificato il proprio atteggiamento nei suoi confronti, segno che non sempre bisogna urlare per farsi sentire.

Di seguito vi proponiamo il video

Articoli Correlati