GingerGeneration.it

Maturità: torna la prova scritta, ecco cosa c’è da sapere

scritto da Marco Della Corte
Maturità: torna la prova scritta, ecco cosa c'è da sapere

Dopo due anni di semplificazione a causa della pandemia da Covid-19, da giugno 2022  gli esami di maturità torneranno a essere caratterizzati dalla prova scritta. Gli esami torneranno al loro status originale dopo peraltro la registrazione di un alto numero di promossi con il massimo dei voti. Il ministero dell’Istruzione ha intanto reso note le date del prossimo anno scolastico 2021/2022. Il ritorno della prova scritta agli esami di maturità sono almeno una previsione che, si spera, venga concretizzata dopo che ci saremo (si spera) buttati alle spalle due anni di emergenza sanitaria, che al momento è ancora in prosecuzione. Gli argomenti sono sempre gli stessi: versione (di Latino o di Greco) per il liceo classico, prova di Matematica per i maturandi del liceo scientifico. Si parte il 22 giugno. 

ESAMI DI MATURITÀ : IL RITORNO DELLA PROVA ORALE

Per gli esami di maturità torna finalmente la prova scritta che precederà quella orale, dopo il tanto contestato elaborato di quest’anno. Una modalità d’esame fin troppo facilitata secondo il parere di molti, nonostante un anno problematico tanto per i prof quanto per gli studenti, alle prese con la didattica a distanza. Si sta lavorando per un ritorno fisso in presenza a scuola, ma lo spettro della DAD è ancora concreto e non è escluso un ulteriore ricorso se la situazione sanitaria dovesse aggravarsi. 

I NUMERI DEI PROMOSSI FANNO IMPALLIDIRE

Chi afferma che l’esame di maturità di quest’anno sia stato fi troppo “light” forse non ha tutti i torti. A parlare sono i dati riportati da Tecnica della Scuola. Un vero e proprio boom di centisti (il 4% in più registrato durante l’a.s. 2019/2020) con un incremento delle lodi che risultano raddoppiate rispetto al 2019. I voti bassi registrati quest’anno sono stati davvero molto pochi. Al Sud, invece, i ragazzi sono stati maggiormente premiati. I voti più alti sono stati registrati, in particolare, in tre regioni: Calabria, Puglia e Sicilia. 

 

Per ulteriori aggiornamenti sugli esami di Maturità 2022 continuate a seguirci!