Ecco perché l’Ungheria non sarà all’Eurovision Song Contest!!

di Laura Valli
Eurovision Song Contest

Il ritiro dell’Ungheria dalla prossima edizione dell’ Eurovision Song Contest, sta suscitando grande interesse sui diversi media internazionali.

Contrariamente a quanto inizialmente sospettato, ovvero che l’Ungheria abbia abbandonato il contest musicale continentale, per non aver passato le semifinali per la prima volta dopo otto anni, non sembra plausibile.

In queste ore fa discutere la notizia uscita su The Guardian che, citando fonti dei media pubblici vicini al partito di governo nazionalista-conservatore Fidesz, rivela che la ragione di questa decisione sarebbe l’incompatibilità dell’evento con la l’impostazione anti-LGBT del governo.

Eurovision Song Contest è stato bollato come “manifestazione troppo gay”.

Al momento mancano dichiarazioni ufficiali a fondamento della scelta dell’Ungheria di uscire da Eurovision, fatto sta che quest’anno non potremo assistere alla performance del loro rappresentante.

Queste le uniche dichiarazioni  rilasciata dalla MTVA, , la tv di Stato ungherese, pubblicate lo scorso 30 ottobre dagli organizzatori di Eurovision Song Contest 2020:

Invece di prendere parte all’Eurovision Song Contest nel 2020, supporteremo direttamente le meritevoli produzioni create dai talenti degli ungheresi. Duna Tv aiuterà il vincitore dell’A Dal 2020 con numerose opportunità promozionali e con una possibilità di esibirsi sui palchi dei più prestigiosi festival ungheresi. In più, il vincitore verrà ricompensato con una promozione speciale su Petőfi Radio e sarà supportato nello sviluppo della sua carriera.

 

Articoli Correlati