Eurovision Song Contest 2020 a rischio per il Coronavirus?

di Laura Valli
Eurovision Song Contest

Dai recente sviluppi relativi all’emergenza Coronavirus (COVID-19), si fa sempre più insistente la voce che vedrebbe annullato l’Eurovision Song Contest 2020, che dovrebbe tenersi tra il 12 e il 16 maggio 2020 all’Ahoy Rotterdam di Rotterdam.

“Il coronavirus potrebbe rappresentare una minaccia per l’Eurovision Song Contest di Rotterdam.

 

Bisogna tenere conto dello scenario secondo cui eventi come l’Eurovision Song Contest non possano svolgersi, dipende da come si svilupperà il Coronavirus … Al momento è difficile prevedere come si diffonderà .

 

Il prossimo passo è lasciare che la diffusione vada il più lentamente possibile“.

Secondo il virologo olandese Ab Osterhaus, un’alternativa potrebbe essere il divieto di avere pubblico nell’arena. L’edizione di quest’anno, però, risulterebbe alquanto triste, se nel pubblico non ci fosse nemmeno una persona ad applaudire i propri artisti preferiti.

Dopo la vittoria di Duncan Laurence nel 2019 a Tel Aviv, i paesi bassi si sono subito messi al lavoro per dar vita ad un memorabile show, e sicuramente gli organizzatori non vorranno deludere i milioni di telespettatori che ogni attendo l’evento più amato d’Europa e non solo.

All’Eurovision Song Contest 2020 ci dovrebbe rappresentare Diodato con Fai Rumore, vincitore della 70esima edizione del Festival di Sanremo, a questo punto però la sua partecipazione è in bilico.

E’ possibile spostare l’Eurovision Song Contest 2020 ad un’altra data?

In questi giorni, si sta discutendo sulle sorti della kermesse canora e sulle possibili misure da adottare per mettere in piedi uno spettacolo sicuro, alla luce dell’epidemia da Coronavirus, ma al momento non è stata ancora presa ancora nessuna decisione.

Per maggiore chiarezza l’ufficio stampa dell’Eurovision Song Contest ha dichiarato:

L’EBU sta ovviamente monitorando attentamente la situazione relativa alla diffusione del coronavirus e prendendo tutte le precauzioni necessarie per la salute e la sicurezza seguendo le linee guida dell’OMS e delle autorità nazionali.

 

Continueremo a seguire gli sviluppi in tutta Europa; e stiamo esaminando vari possibili scenari insieme alle emittenti NPO, NOS e AVROTROS di Eurovision Song Contest 2020.

 

Tuttavia, è attualmente troppo presto per commentare questi scenari in quanto dipendono dagli sviluppi nei prossimi mesi. Per ora, stiamo procedendo con la nostra pianificazione per l’evento a Rotterdam e collaborando con le autorità competenti

Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi in merito, e sperare che si possa assistere ad un evento straordinario come negli ultimi 65 anni.

Articoli Correlati