Tale e Quale show 2018: Mario Ermito imita Tommaso Paradiso (video e testo)

di Laura Valli

Anche questa sera, venerdì 21 settembre, in prima serata su Rai uno sono tornati musica e divertimento, grazie alla seconda puntata di “Tale e quale show 2018”.

Il varietà, come nelle sette edizioni precedenti, vede sfidarsi 12 vip a suon di imitazioni, realizzando performance davvero sorprendenti.

È il caso di Mario Ermito che nella seconda puntata ha dovuto imitare Tommaso Paradiso , uno dei più famosi ed amati esponenti della musica italiana.

Di seguito trovate il video e il testo dell’esibizione di Tommaso Paradiso . Cosa ne pensate?

Tale e quale show – Tommaso Paradiso “Riccione” – 21/09/2018 – video – RaiPlay

esegue, imitando Tommaso Paradiso, “Riccione”. La giuria formata da Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme, con verve, simpatia e grande professionalità, valuta la performance del talento in gara.

Riccione – Mario Ermito/Thegiornalisti

Le navi salpano
Le spiagge bruciano
Selfie di ragazze dentro i bagni che si amano

La notte è giovane
Giovani vecchi
Parlami d’amore
Che domani sarò a pezzi
Intanto cerco in mare
Un’aquila reale
Tra poche ore, tra poche ore

Sotto il sole, sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Quasi quasi mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più

Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh ho
I treni frenano
Le serie iniziano
Video di ragazzi persi
Dentro ad un telefono

La notte è giovane
Sognami adesso
Parlami d’amore che domani non sarò lo stesso
Intanto cerco in mare
Un’aquila reale
Tra poche ore, tra poche ore

Sotto il sole, sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Quasi quasi mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te
Sotto il cielo, sotto il cielo
Di Berlino, di Berlino
Mangio mezzo panino
E ti riperdo

Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con l’asfalto e col cemento, ne prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te
Nuovo sentimento, nuove scarpe, nuova casa
Nuova gente in centro con la macchina del tempo
Nuovi ristoranti, nuovi amici per la pelle
Parte il campionato e si riaccendono le stelle
Si riaccendono le stelle
Si riaccendono le stelle

Sotto il sole, sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo

Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh ho
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh ho

 

Articoli Correlati