Sterco davanti ad abitazione Ministro Gelmini

di admin

Bergamo, martedì 7 dicembre. Alcuni studenti compiono una dura rimostranza ai danni di Maria Stella Gelmini. Durante la notte hanno raggiunto l’abitazione del Ministro e hanno depositato uno striscione recante una scritta “No al ddl” accompagnato da un mucchio di sterco.

Un comunicato alla stampa per spiegare il gesto 

 

Successivamente gli artefici dell’atto dimostrativo hanno inviato un comunicato alla stampa per chiarire gli avvenimenti di martedì notte. Nel testo si legge che il gruppo di studenti bergamaschi ha voluto esprimere simbolicamente al ministro, che risiede nella loro stessa città, ciò che pensa della riforma recentemente approvata dalla Camera.

Il rettore dell’Università di Bergamo esprime rammarico 

 

Dall’ateneo di Bergamo parla il rettore esprimendo disappunto per l’accaduto. Nonostante l’atmosfera infiammata di questo periodo così difficile, ci si aspetta che le parti in causa si comportino in modo civile evitando azioni deprecabili che non fanno onore al mondo studentesco e che vengono pertanto condannate dalla stessa Università.

Solidarietà per la Gelmini da Ministro Carfagna e Presidente della Camera Fini 

 

Mara Carfagna, Ministro delle Pari Opportunità, esprime solidarietà a Maria Stella Gelmini che sta, a suo avviso, conducendo un ottimo lavoro per aiutare la scuola ad uscire dai vecchi sistemi di gestione e per portare le Università ad un più alto livello di serietà e competenza.
Anche il Presidente della Camera Fini condanna il gesto definendolo solamente un episodio volgare, spacciato per libertà d’espressione, che offende e confonde il reale significato di Democrazia in Italia e verso cui lo stato non potrà essere transigente.

Articoli Correlati