Spotify Wrapped 2019: come scoprire la vostra classifica di fine anno

di Alberto Muraro

Quale è stata la vostra canzone preferita del 2019? Quella che avete consumato su Spotify e che ormai conoscete a memoria? Magari, non necessariamente il pezzo che più avete ascoltato è anche il vostro preferito. Non c’è modo per noi di sapere qual è stato il vostro brano preferito. Tuttavia, abbiamo da oggi lo strumenti per rivelarvi quella che è stata la canzone alla quale avete affidato il maggior numero di stream.

Su Spotify da pochissime ore è disponibile il Spotify Wrapped 2019. Stiamo parlando di una speciale funzionalità che vi permette di scoprire in brevissimo tempo chi sono stati vostri artisti più ascoltati degli ultimi 12 mesi.

Come funziona Spotify Wrapped 2019

spotify wrapped

Utilizzare questa funzionalità è davvero semplicissimo! Vi basterà infatti cliccare qui e avrete accesso a tutti i dati aggiornati. Grazie a Spotify Wrapped 2019 saprete in men che non si dica la canzone, l’artista e il genere che più avete ascoltato nel 2019.

Non è la prima volta che Spotify vi propone qualcosa del genere. In questa occasione, infatti, vi avevamo raccontato della stessa iniziativa nel 2018.

Ecco tutti gli artisti più ascoltati in Italia su Spotify nel 2019!

La celebre piattaforma di streaming ha reso noti nelle scorse ore tutti i dati relativi all’anno appena trascorso e all’utilizzo dell’app in Italia. A quanto pare, per gli italiani su Spotify quest’anno è stato molto urban!

Alla prima posizione fra i singoli più ascoltati troviamo infatti Coez con il pezzo È sempre bello. Dietro di lui ci sono Charlie Charles, Sfera Ebbasta, Mahmood e Fabri Fibra con Calipso, mentre terzo è Fred de Palma (insieme ad Ana Mena) con Una volta ancora.

A livello generale, Ultimo domina su tutti. Grazie al disco Colpa delle favole, l’artista è infatti il più ascoltato in streaming sulla piattaforma, davanti a Salmo e Sfera Ebbasta. Fra le donne, ha trionfato Billie Eilish con il suo disco d’esordio When we all fall asleep, where do we go?.

Articoli Correlati