Shadowhunters 1×12 recap: Malec!

di Martina Renna

Scoppiettante la dodicesima puntata di Shadowhunters dal titolo Malec: un leggero rimando a una delle coppie favorite, quella formata da Alec e Magnus Bane. Lo stregone le prova tutte per convincere Lightwood a pensare bene alla sua scelta, cioè al matrimonio combinato con Lydia Branwell. Ma Alec, sebbene sia palesemente tentato dalle parole di Magnus, decide di portare avanti la sua decisione e sposare Lydia.

Intanto Isabelle è affaccendata nei preparativi del matrimonio e chiede a Simon delucidazioni sull’organizzazione di un perfetto addio al celibato per suo fratello: Izzy organizzerà infine un incontro fra Alec e Jace e i parabatai faranno finalmente pace! Ci hanno messo un po’, ma ce l’hanno fatta!
Magnus, Clary e Jace (che porta avanti una cocciuta campagna di silenzio contro Clary) si mettono sulle tracce di Ragnor Fell, un potente stregone amico di Magnus che ha creato la pozione per Jocelyn e che, probabilmente, ne conosce l’antidoto. Ma proprio quando i tre raggiungono Ragnor, lo stregone viene ucciso da un demone Shax  inviato da Valentine attraverso una spia nell’Istituto.
I sospetti ricadono subito su Lydia… ma la rigida shadowhunters è innocente!
Ragnor, magicamente sopravvissuto, si palesa a Magnus e gli suggerisce di insistere con Alec e andarselo a riprendere e… chi compare durante la cerimonia nuziale di Alec e Lydia?

Alec and Lydia wedding
Il nostro Magnus! Dopo un lungo sguardo fra i due, Alec decide di seguire il cuore e pianta Lydia sull’altare. La ragazza reagisce stoicamente ed esce di scena con fierezza, ma davanti al bacio omosessuale del figlio Maryse Lightwood non ci vede più dalla rabbia ed esce dalla sala infuriata.
Finalmente la nostra coppia preferita è libera di amarsi alla luce del sole! Davanti ad un tale gesto di amore, anche Jace si scioglie e decide di chiarire con Clary: mostratogli il cofanetto che sua madre nascondeva sotto al suo letto, Clary comunica a Jace che probabilmente il figlio che sua madre aveva perso per colpa di Valentine è proprio lui: Le iniziali J C, Jonathan Christopher, il vero nome di Jace, sembrano mettere tutti i tasselli al loro posto. Che Valentine abbia cresciuto Jace per renderlo malvagio quanto lui?

Ma i guai non sono finiti, anzi: la spia di Valentine non è nient’altro che Hodge, il grande amico di Luke e Jocelyn, che ruba la coppa a Lydia e, davanti ad una Jocelyn indifesa, si mette in contatto con Valentine per riscuotere la sua ricompensa.

Che ne sarà della coppa mortale? Ma soprattutto, che ne sarà di Jocelyn?

Articoli Correlati