Sanremo 2018: Chi potrebbero essere i tre finalisti del festival?

di Claudia Lisa Moeller

Chi vincerà Sanremo 2018? Difficile dirlo. Mai come quest’anno è difficile pensare di azzeccare, anche molto vagamente, il podio di questo Festival.

Ci sono troppe canzoni che per motivi paralleli ed estrinseci al testo o alla performance vista al festival potrebbero strappare la vittoria.

[smiling_video id=”29212″]

[/smiling_video]

Partiamo con lo Stato Sociale. Per molti, o almeno per chi non li aveva mai sentiti, sono stati una rivelazione. La loro canzone è ritmata, rimanda a tematiche sociali e hanno in queste puntate avuto sempre delle sorprese sceniche. La loro per molti è la canzone vincitrice. Per loro potrebbe essere un bel colpo: i nuovi arrivati sbancano il Festival della canzone italiana. 

Dalla torna in gara a Sanremo. Un suo testo è in gara e a cantarlo è l’amico di una vita Ron. Ron porta con sé sul Festival un brano di Lucio Dalla che si è spento troppo presto. Tra l’altro scomparve proprio pochi giorni dopo essersi esibito a Sanremo (2012).

Alcuni passaggi del testo sono molto belli e trai testi orecchiati (forse con quello di Max Gazzè) sono quelli più interessanti e anche degni di una seconda lettura. Questo Sanremo 2018 potrebbe essere vinto da una canzone di Lucio Dalla e premiare, in qualche modo indirettamente, un cantante e paroliere straordinario. Dopo Milva verrebbe consegnato un altro premio alla carriera. In più Ron è un veterano di Sanremo e vinse nel 1996 con “Vorrei incontrarti tra cent’anni”. 

Elio e le storie tese quest’anno si presentano al Festival con un brano non particolarmente forte. Spiritosaggini e travestimenti a parte perché bisognerebbe volere vedere trionfare Elio e il suo gruppo? Questa potrebbe essere l’ultima occasione che li vediamo! Vogliamo non dare anche a loro la soddisfazione di essere proclamati vincitori di Sanremo una volta nella vita?

Hanno perso sia nel 1996 con La terra dei cachi (e i Carabinieri indagarono sulla procedura di votazione del festival) sia nel 2013 con La canzone mononota. Possiamo una volta farli vincere? D’altronde a Povia si fece vincere Sanremo nel 2006 con una canzone su un piccione solo per ringraziarlo di aver composto tempo prima I bambini fanno ohh…. Se per Povia l’abbiamo fatto, non possiamo farlo anche per gli Elii e compensare un’ingiustizia cosmica?

Arisa ha aiutato (e non poco) Caccamo. Durante la quarta serata la cantante ha duettato con il concorrente e ha reso a molti il brano piacevole. Questo ci fa pensare che vedremo Caccamo con un colpo di mano salire sul podio grazie a questo duetto?

C’è anche l’inossidabile Ornella Vanoni: una leggenda vivente e che alla sua età canta ancora e regge Sanremo. Dubitiamo che arrivi al podio, ma non è mai detto che non si decida di premiare un’artista dalla lunga carriera come la sua al Festival.

E arriviamo ai concorrenti più discussi del Festival. Ermal Meta e Fabrizio Moro. Hanno presentato una canzone che, prima volta credo nella storia, è stata accusato di essere autoplagiata. Parte del brano era presente in un altro brano scritto da uno dei tre autori del suddetto brano in gara. Insomma non ti puoi copiare da solo. Dopo la minaccia e lo spavento di non vedere la fine della competizione, il duo è tornato in gara e i loro fan sono più che mai decisi a riparare l’offesa con la vittoria.

Quindi quali tre canzoni saliranno sul podio? Quest’anno il meccanismo di votazione è complicato. 40% del voto è assegnato dai telespettatori a casa, il restante 30% dalla giuria tecnica e 30% dalla giuria demoscopica. Ogni serata si votava. Chi avrà la media più alta vincerà Sanremo. Chi potrebbe dunque aver avuto tutti questi tre elementi? In che misura?

Purtroppo temo che anche quest’anno gli Elio e le Storie Tese si dovranno rassegnare. Sembrano condannati a non vincere Sanremo. Ancora. Probabilmente avranno il premio della critica.

Sul podio, credo, che vedremo qualcosa così: Ron, Stato Sociale e Fabrizio Moro ed Ermal Meta.

Ron all’Eurovision? Forse potrebbe anche andare. Il vero problema del brano sanremese è che esso è in italiano, quando al Festival musicale europeo converrebbe andare con qualcosa in inglese. Comunque se Ron non se la sentisse, potrebbe rinunciare il cantante in favore dei secondi classificati: come successe nel 2016. Vinsero gli Stadio ed andò Francesca Michielin seconda classificata a Sanremo all’Eurovision.

E tu chi pensi che potrebbe vincere Sanremo 2018?

Articoli Correlati