Mordimi: Intervista esclusiva a Matt Lanter

di Laura Boni

Matt LanterSabato mattina. L’intervista è fissata in un lussuoso hotel nel centro di Milano. Non faccio in tempo ad entrare nell’elegante suite che un sorridente Matt Lanter si alza  e mi viene incontro per salturmi: panico! Ho le mani occupate da cappotto, quaderno, registratore, cartella stampa e non posso porgergli la mano per ricambiare. Lo guardo imbarazzata e scoppiamo entrambi a ridere. Bene, il ghiaccio è rotto. “Colpa mia!” dice senza perdere il sorriso “avrei dovuto aspettare che mettessi giù le tue cose prima di presentarmi. Ricominciamo?! Piacere Matt” Ha il viso da bravo ragazzo e la voce profonda. Matt è in Italia in occasione dell’uscita del Dvd del suo ultimo film, Modimi, parodia di Twilight, che è disponibile in DVD e Blue Ray dal 26 gennaio. La pellicola è una versione spiritosa dei primi due capitoli della saga vampiresca più popolare al mondo e Matt Lanter interpreta Edward Sullen, un vampiro adolescente poco tenebroso e soprattutto molto più esilarante dell’originale. L’attore americano, dopo tante apparizioni televisive, ha raggiunto il successo grazie al suo ruolo del bad boy Liam nella serie Tv 90210, remake del popolare telefilm Beverly Hills. Superata la goffa presentazione, ci accomodiamo; gli chiedo se posso registrare l’intervista, si gira in cerca di conferma all’onnipresente publicist, permesso accordato. Si può cominciare:

Ciao Matt, allora prima di tutto, come stai?
Sto molto bene, grazie.

Ieri sera hai avuto un incontro con i fan, come è andato?

Molto bene! E’ stato fantastico, è una delle cose più belle del mio mestiere. Certo adoro statre sul set, ma quando hai l’opportunità di conoscere i fan di persona e vedere che apprezzano quello che hai fatto; soprattutto girare per il mondo, incontrare i fan e poter passare un pò di tempo con loro…è’ qualcosa di speciale!

Ginger Generation ha fatto un concorso e una delle nostre lettrici ha avuto l’opportunità di conoscerti…

Oh Si! La ragazza siciliana! Chiara. Era molto dolce. Mi ha regalato un portachiavi che ha fatto con le sue mani, con sopra una M. E’ stata davvero carina. E’ bello incontrare i fan che sono così grati per quello che fai, che apprezzano il tuo lavoro. Lei era felice di incontrarmi e questo mi ha fatto piacere, ma anche per me è stato veramente bello conoscerla.

E’ la tua prima volta in Italia? Hai già avuto occasione di vedere qualcosa?

Si è la prima volta. Purtroppo sono arrivato ieri e sono andato direttamente all’incontro con i fan. Ma spero che oggi pomeriggio o domani avrò tempo di vedere un pò la città (mentre lo dice si gira speranzoso verso la sua publicist, cercando un segnale di consenso). Spero che avrò occasione di visitare qualcosa, di fare un piccolo tour. Non vedo l’ora!

Passando a Mordimi, volevo chiederti se prima di essere scritturato per il film, eri un fan della saga di Twilight, avevi visto il film oppure non era un genere che ti interessava:

Penso che avevo già visto il film. (Sorride, non è molto convinto) Ma non ne sapevo molto, non conoscevo bene i personaggi. E’ stato dopo che ho firmato per il film che ho visto Twilight e New Moon un sacco di volte per prepararmi.

Infatti volevo chiederti proprio questo: come ti sei preparato per il film? Hai guardato la performance di Robert Pattinson e l’hai studiata attentamente?

Si proprio così! Io e Jen (Proske), la mia co-protagonista, abbiamo guardato Twilight davvero tante volte, perchè alcune delle nostre scene sono molto simili a quelle originali. Volevamo cogliere le caratteristiche di Robert Pattinson e Kristen Stewart…non so, il modo in cui si muovono, come si guardano, insomma, ci siamo soffermati sui dettagli. Poi li abbiamo riportarti nei nostri personaggi; volevamo che fossero molto simili a quelli originali, ma facendo risaltare le caratteristiche più divertenti.

Beh penso che che ci siate riusciti. Quali pensi che siano le maggiori differenze, invece, tra il tuo Edward e l’Edward di Robert Pattinson?

Lui è molto sofferente, dark, misterioso. Il mio sembra sempre un pò smarrito (clueless), sembra non avere idea di cosa accade intorno a lui; pensa di saperlo, ma vive in un mondo tutto suo (ride).

La cosa sorprendente è che il film è stato molto apprezzato dai fan di Twilight: ne sei rimasto stupito? Come te lo spieghi?

Ero un pò sorpreso, anzi all’inizio ero un pò preoccupato che i fan di Twilight ci avrebbero odiato per la parodia. Ma penso che questo film sia stato fatto, in particolare, per i fan della saga; come ti raccontavo prima molte delle scene sono tratte letteralmente da Twilight e quindi molte delle battute le può cogliere solo chi conoscere bene l’originale. Alla fine quando Mordimi è uscito, abbiamo ricevuto molti consensi proprio dai fan di Twilight. Ti dirò che penso che questo film possa trovare il suo posto all’interno della saga, un pò come se fosse l’episodio divertente di Twilight.

Hai ricevuto qualche commento da Robert Pattinson o da qualche altro membro del cast della saga?

Non conosco nessuno di loro e non ho sentito che abbiamo fatto commenti ufficiali. Ho visto diverse interviste di Robert e sembra essere un ragazzo simpatico, con grande senso dell’umorismo, quindi penso lo abbiamo trovato divertente. Penso ci abbia riso su.

Grazie a Mordimi e in particolare con il ruolo di Liam in 90210, sei diventato molto popolare tra le teenager, come gestisci la fama?

Non lo so, più che altro cerco di non pensarci. Ho la mia vita quotidiana che consiste principalmente nel lavoro, in particolare, sono per molti mesi all’anno sul set di 90210. Non è che nei giorni normali sono assalito da massa di fan (ride al pensiero), me ne rendo conto più che altro durante i Meet&Greet e incontro tutte quelle persone. Non ho cambiato il mio modo di vivere da quando sono diventato popolare, sono rimasto me stesso.

Hai un film in uscita questa settimana (in Usa), The Roommate, con Milka Kelly e Leighton Meester. Ci può raccontare qualcosa a riguardo?

The Roommate è un thriller psicologico. Quando si va al college, vieni assegnato ad un compagno di stanza a caso, qualcuno che non conosci; il film parla di questo. Sara (Milka Kelly) è la protagonista e la sua compagna di stanza Rebecca (Leighton Meester) è sostanzialmente pazza, diventa molto ossessiva e succedono delle cose molto strane. E’ il caos, la gente comincia a morire. Il mio personaggio, Jason, è il bravo ragazzo della storia. E’ l’ex ragazzo di Milka Kelly e anche lui va al college e finisce per essere coinvolto nella situazione e ovviamente si mette nei guai.

Articoli Correlati