Maturità 2017: l’analisi del testo letterario sarà dedicata a Pirandello?

di Alberto Muraro

Quale sarà l’autore scelto dal ministero dell’istruzione per la prima traccia del tema di italiano (l’analisi del testo letterario) che verrà proposte ai migliaia di maturandi in giro per l’Italia in occasione della Maturità 2017? Come da tradizione, rispondere a questa domanda con certezza è impossibile, visto e considerato che ogni anno le previsioni vengo puntualmente smentite. Eppure c’è uno scrittore in particolare che quest’anno sembra essere il più papabile, ovvero Luigi Pirandello.

L’indiscrezione arriva direttamente dal sito Skuola.net, che qualche settimana fa ha lanciato un sondaggio fra i suoi utenti a riguardo: a vincere a mani basse (lasciandosi alle spalle Giuseppe Ungaretti) è stato proprio l’autore siciliano dalla cui penna sono usciti capolavori del calibro di Uno, nessuno e centomila, Il fu Mattia Pascal, e Sei personaggi in cerca d’autore. Pirandello, nato a Caos (Agrigento) nel 1867, fu uno dei massimi esponenti del Decandentismo italiano, una corrente letteraria che trovò incentrata sulla crisi dei valori dell’uomo moderno e sull’analisi dei vari e a tratti inquietanti lati dell’animo umano.

Per quanto riguarda le altre tracce, come GingerGeneration.it vi ha raccontato qui, un altro dei temi più quotati per la traccia di attualità è quello legato ai recenti attacchi terroristi dell’ISIS, mentre per quanto riguarda il saggio storico le scelte più probabili da parte del ministero sembrano essere legate alla lotta contro la mafia (vedasi i 25 anni dalla strage di Capaci) e ai trattati di Roma del 1957 con i quali è stata istituita la Comunità Europea. Dulcis in fundo l’articolo di giornale saggio breve scientifico, che secondo alcuni potrebbe essere incentrato sulla delicata questione dei vaccini.

Secondo voi quale autore verrà scelto per il tema letterario alla Maturità 2017?

Articoli Correlati