Little Mix: la recensione del concerto di Londra di GingerGeneration.it!

di Alessia Bisini

Domenica 27 marzo le Little Mix hanno incantato il palco della O2 Arena di Londra, cuore pulsante della capitale britannica dove tutti i grandi artisti pop/rock e R’n’B britannici e non hanno avuto l’onore e il piacere di esibirsi. Aprono il concerto la band americana JAGMAC e l’ex membro della boyband Nathan Sykes. Entrambi i due opening acts riescono a catturare l’attenzione del pubblico e a coinvolgerli grazie alle loro esibizioni piene di sentimento.

CelCZhJXIAEzuQl

Alle 15:20 salgono sul palco le vere protagoniste della serata, le Little Mix. Uno dei temi principali di questo tour è la magia ed è per questo motivo che le ragazze vengono sospese in aria. Indossano un pigiama fittizio, sostituito al termine dell’intro da quattro costumi super scintillanti, in pieno stile Little Mix. Il concerto ha finalmente inizio e il brano di apertura è la scatenata Grown, scritta in coppia con Jess Glynne. Seguono Hair e Change Your Life, terzo singolo estratto dal primo disco della girlband nata ad X-Factor nel 2011. Perrie dichiara: “Siamo insieme da quasi quattro anni e mezzo e abbiamo pensato che con questo brano vi avremmo potuto portare un po’ più indietro nel tempo per rivivere insieme uno dei tanti nostri momenti più belli“.

CddmkirWEAA2nOs

Il concerto è un continuo alternarsi di brani del passato (estratti dai due dischi precedenti: DNA e Salute) e brani attuali come A.D.I.D.A.S, durante il quale le Little Mix sono sedute su un trono; Lighting, accompagnato da una coreografia elettrizzante e da un’ambientazione horror-gotica; DNA, Little Me, la potente Salute,  il mash-up tra How Ya Doin? e Hotline Bling di Drake ed I Won’t (pezzo sempre scritto con l’aiuto di Jess Glynne). Uno dei momenti più belli del concerto è sicuramente l’esecuzione live di Secret Love Song – Part II, ballad romantica a tema LGBT. La O2 Arena sembra un cielo tappezzato di stelle,  grazie all’utilizzo di cellulari da parte dei presenti al concerto per illuminare l’intero luogo. Le Little Mix sono migliorate vocalmente in maniera pazzesca nel corso di questi quattro anni. Neanche una nota fuori posto è in grado di rovinare questa esibizione e quelle seguenti: Love Me Like You, canzone ispirata ai mitici 50’s; Weird People, omaggio agli anni ’80 e The End, eseguita “a cappella” dopo The Beginning, che narra sinteticamente la storia delle quattro giovani cantanti. Le Little Mix sanno fare letteralmente tutto: cantare, ballare, coinvolgere il pubblico. Un’ora e mezza in compagnia di queste quattro ragazze è come salire sulle montagne russe: è semplicemente pura adrenalina.

Un altro momento esplosivo del Get Weird Tour di Londra è segnato dal medley di Jump On It della Sugarhill Gang, Crazy In Love/Ring The Alarm di Beyoncé e Where Are U Now di Justin Bieber. Ovviamente non poteva mancare Black Magic, disco di platino negli UK nel 2015, nonché brano di maggior successo delle Little Mix. Presenti al concerto buona parte della famiglia e degli amici delle ragazze, tra i quali: Jake Roche, membro dei Rixton e attuale fidanzato di Jesy; Danielle Peazer, ballerina/blogger, ex fidanzata di Liam Payne e coinquilina di Jade, Nadine Coyle della girlband Girls Aloud e alcuni membri delle Spice Girls, vere pioniere del girl power.

Per poter assistere al Get Weird Tour, i fans italiani dovranno aspettare il 20 giugno, giorno in cui le ragazze si esibiranno all’Assago Summer Arena di Milano.

Quanti di voi andranno a vedere le Little Mix in concerto a Milano durante il Get Weird Tour? 

 

Articoli Correlati