Insurgent: 10 cose che non sai su Shailene Woodley

di admin

Shailene Woodley non è solo un’attrice di talento e poliedrica, ma è soprattutto una personalità atipica nel mondo hollywoodiano tanto da essere stata definita una vera antidiva contemporanea per il suo carattere e le sue scelte di vita. Aspettando l’uscita nelle sale di The Divergent Saga: Insurgent scopriamo di più sulla protagonista dei film con dieci curiosità divertenti che ve la faranno conoscere e apprezzare ulteriormente!

10 – Adolescenza: Nonostante abbia cominciato la sua carriera attoriale molto presto con parti minori in serie tv come The O.C. Shailene, nata nel 1991 in California, ha vissuto un’adolescenza che potremmo definire normale, vivendo esperienze tipiche di quell’età: ha dovuto portare un tutore per la schiena perché le era stata diagnosticata la scoliosi, i suoi genitori hanno divorziato quando aveva 15 anni e le hanno dato tre regole quando ha iniziato la sua carriera da attrice: “Rimanere la persona che era, divertirsi e andare bene a scuola”. 

Fama: con La vita segreta di una teenager americanain onda dal 2008 al 2013, è arrivato il grande successo e la fama per Shailene, ma nonostante fosse la protagonista di una importante serie tv, l’attrice non ha smesso di lavorare come commessa da American Apparel, perchè si sentiva in colpa a lasciare il suo posto nel negozio di abbigliamento!

DIVERGENT

8Cinema: nel 2011 arriva il suo primo ruolo importante sul grande schermo: è la figlia di George Clooney nel film Paradiso amaro di Alexander Payne. Il ruolo le fa guadagnare una nomination ai Golden Globes e la vittoria di un Indipendent Spirit Award e di un MTV Movie Award oltre a farle conoscere Clooney, che per lei è stato un mentore sul set e un amico nella vita, e con cui è ancora in contatto.

7Hunger Games: Shailene Woodley era una delle attrici papabili per il ruolo di Katniss nella saga Hunger Games – insieme a Chloe Moretz e Emma Roberts – parte che poi è stata affidata a Jennifer Lawrence. La Shailene non si è buttata giù ed è anzi in ottimi rapporti con la Lawrence, a cui ha chiesto anche consigli su come affrontare la parte di Tris in The Divergent Serie: “..non comportarti da oca, evita le droghe e i sex-tape“.

6Tris: l’attrice ha affermato che quando le è stata proposta la parte della protagonista in The Divergent serie la cosa che l’ha spinta ad accettare è stato il rapporto d’amore tra TrisFour e la netta contrapposizione tra questa storia d’amore e quella tra Edward e Bella in Twilight – antesignana e termine di paragone per tutte le serie Young Adult – come ha dichiarato in una intervista a Vogue: “Mi spiace, ma parla di una relazione malata e tossica. Lei si innamora di un tizio e non appena lui la molla la sua vita finisce e si uccide! Che messaggio stiamo mandando ai giovani? Non aiuterà il mondo a evolversi

Insurgent Tris Quattro

5Rapporto con il proprio corpo: in una recente intervista per un servizio fotografico hot su Glamour, Shailene Woodley ha raccontato il suo rapporto con il proprio corpo e la nudità: un rapporto ottimo e disinibito che l’attrice vorrebbe fosse più comune negli Stati Uniti, come avviene in Europa dove il sesso non è tabù: “Sono totalmente a mio agio con la nudità. Non sono sicura che mi dia più potere come attrice o altro ma se devo fare un film con scene di sesso, allora non ho problemi a spogliarmi. Perché, non so voi, ma io non faccio l’amore con reggiseno e mutandine“. Nonostante ciò ha rifiutato la parte di Anastasia, protagonista del celeberrimo film 50 sfumature di grigio: “Non ero molto interessata. E in ogni caso avevo già firmato per Divergent. Poi avevo letto il libro e mi sono ritrovata a pensare ‘Se qualcuno può trasformarlo in un film deve essere per forza un genio‘”.

4Natura: Shailene è una grande sostenitrice di uno stile di vita sostenibile: segue uno stile di vita ispirato a quello degli indigeni, fatto di aria pura, cibi semplici e biologici e contatto con la natura e raccoglie da sola presso una sorgente l’acqua che beve. Ovviamente cerca di diffondere le sue idee, non necessariamente in modo così drastico: ” Tutto ciò che serve è raccogliere quel pezzo di spazzatura. O chiudere il rubinetto dell’acqua quando ti lavi i denti. O acquistare carta riciclata. Oppure andare in negozi vintage e nei mercatini di seconda mano. E’ molto facile incorporare scelte sostenibili nella vita di tutti i giorni“. Infatti ha più volte affermato che se non avesse fatto l’attrice avrebbe aperto una bancarella di frutta alle Hawaii!

3Tecnologia: Shailene Woodley è probabilmente l’ultima persona rimasta ad Hollywood e nel mondo a non avere un telefonino. Sembra impossibile gestire la notorietà senza l’uso della tecnologia, ma l’attrice ha affermato: “Più ti allontani dalla tecnologia, più libertà hai“. Infatti coerentemente al suo pensiero Shailene non è neanche attiva sui social: il suo account Twitter esiste, ma l’ultimo tweet risale al 2013: “Mi sembra di non avere il tempo… Richiede così tanto tempo! E i tuoi poveri pollici..” ha scherzato l’attrice. Certo lei è drastica, ma in piccole dosi dovremmo tutti seguire il suo esempio!

Shailene Woodley and Laura Dern

2Red carpet: in pieno spirito da antidiva la protagonista di The Divergent serie odia sfilare sul red carpet: odia vedere le sue foto truccata e photoshoppata, in cui non riesce a riconoscersi e per questo, tranne che in occasioni speciali, preferisce affrontare il red carpet struccata e al naturale. Ha anche raccontato il suo momento più imbarazzante vissuto in questo contesto: i tacchi alti non le davano tregua e per questo ha deciso di togliersi le scarpe e di posare a piedi scalzi di fianco a Miles Teller!

1Azione: Shailene Woodley ha deciso di non ricorrere a stunt-man ma di girare in prima persona molte scene di lotta e di azione in entrambi i film di The Divergent Serie, ad esempio tutte le scene di combattimento corpo a corpo con i nemici. Durante la conferenza stampa per l’uscita di The Divergent Serie:Insurgent ha discusso molto questo lato del lavoro, spiegandone le dinamiche:”Per prepararci al primo film abbiamo fatto un sacco di allenamento di coreografia e combattimento. Per l’ultimo abbiamo fatto fitness base, niente di troppo faticoso“. Ovviamente ha lasciato le scene più pericolose a dei professionisti, ma ha ricordato un episodio del film in cui è stata messa a dura prova: durante una scena di inseguimento in cui era impegnata in prima persona all’interno di una casa inclinata di 90 gradi, attaccata a dei fili col rischio di scivolare, ha pensato: “Se non afferro questo palo, non mi farò male, ma resterò a penzolare in aria con un brutto spartichiappe!”

divergent_insurgent_a_l

E voi cosa pensate di Shailene Woodley e del suo stile di vita alternativo e indipendente?

Articoli Correlati